LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Brescia, dagli scavi per la rete fognaria emergono resti romani: anche una colonna e un'ara
Finestre sull'arte 13/1/2021

Una sorpresa dagli scavi per la rete fognaria di via Milano a Brescia: durante i lavori, infatti, sono stati ritrovati, dai tecnici della società A2A che si occupa del servizio idrico della città, alcuni resti romani. A diffondere la notizia è il Comune di Brescia.

Si tratta di tre cippi miliari in pietra, su cui si leggono lunghe iscrizioni con titolatura imperiale, un’ara con iscrizione onoraria, e una colonna di due metri e mezzo. Su uno dei cippi, l’indicazione del numerale II, rimanda a due miglia, che corrispondono esattamente ai circa 2,8 km che separano il punto del ritrovamento dal cuore della città romana, l’area del foro e il Capitolium. I materiali (che sembrano risalire all’epoca di Diocleziano) sono stati recuperati e nelle prossime ore verranno presi in consegna dalla Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per le province di Bergamo e Brescia: saranno puliti, studiati e restaurati. Sul cantiere la soprintendenza coordinava già un presidio archeologico: l’ente individuerà quanto prima lo spazio più adeguato per una corretta esposizione e valorizzazione dei reperti. Tutte le attività sono effettuate sotto la direzione scientifica di Serena Solano, funzionario archeologo della soprintendenza bresciana.

Il sindaco di Brescia, Emilio Del Bono, dopo aver sentito Francesca Morandini, responsabile del Servizio collezioni e aree archeologiche presso i Musei Civici d’Arte e Storia di Brescia, ha riferito che le pietre miliari, in particolare, sono le prime trovate così vicine alla città. Adesso il Comune penserà, assieme alla soprintendenza, a come valorizzare il rinvenimento.

“Un rinvenimento molto importante per la nostra città”, commenta il vicesindaco Laura Castelletti. “Ora la Soprintendenza Archelogica, con la dott.ssa Serena Solano, si occuperà dello studio e della valorizzazione di questo importante rinvenimento. Bellissimo sarebbe esporre le iscrizioni vicino a dove sono state trovate oppure accoglierle nelle sale del museo di Santa Giulia, proprio nella sezione romana, ora in fase di allestimento”.

https://www.finestresullarte.info/attualita/brescia-ritrovati-resti-romani-dallo-scavo-della-rete-fognaria


news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news