LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Finalmente al museo, il Bargello è il primo
Edoardo Semmola
Corriere Fiorentino - 16/1/2021

Aperture alla spicciolata nei musei fiorentini: tra gli statali il Bargello con le Cappelle Medicee e Palazzo Davanzati per primo, già lunedì, Boboli martedì. San Marco giovedì. Uffizi e Palazzo Pitti hanno ancora bisogno di tempo. Mentre l’Accademia rimanda tutto al 13 febbraio, per poter concludere nel frattempo i lavori di ristrutturazione.

«Non avendo il museo alcun deposito — spiega la direttrice della Galleria dell’Accademia Cecilie Hollberg — è stata una vera sfida ricollocare le oltre 450 opere della Sala del Colosso e della Gipsoteca» motivo per cui hanno avuto bisogno di più tempo per ri-allestire.

Al Bargello Paola D’Agostino sta lavorando «per riaprire subito già da lunedì Cappelle Medicee, Bargello e Palazzo Davanzati, però dobbiamo aspettare la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto e se sarà confermato lunedì mattina io sarò al Bargello con la “nostra” Dama col Mazzolino » del Verrocchio che da quando è stata scelta come modello per i gazebo «primule» dell’architetto Stefano Boeri potrebbe vivere una seconda giovinezza di appeal turistico.

«Se l’apertura sarà confermata dal lunedì al venerdì, cambieremo anche il giorno di riposo settimanale» aggiunge. Non più il classico lunedì valido per tutti i musei statali. Cosa che invece non intendono fare agli Uffizi. Motivo per cui al Bargello aspettano il 19. «Il primissimo monumento ad aprire appena sarà pubblicato in gazzetta il decreto sarà la Loggia dei Lanzi, probabilmente lunedì — anticipa Eike Schmidt, direttore degli Uffizi — subito dopo Boboli». Per la galleria degli Uffizi invece, «ci vorrà un pochino più di tempo, per le tante ditte esterne che lavorano con noi e al loro personale che deve essere richiamato dalla cassa integrazione».

Qualche piccolo problema di personale costringe anche San Marco a posticipare di tre giorni il ritorno al pubblico. «San Marco e gli altri musei del Polo regionale, 30 su 49 — racconta Stefano Casciu che del Polo è soprintendente — riaprono dal 21: dobbiamo riattivare i contratti dei concessionari e dei dipendenti Ales. A San Marco si tratta solo di tre persone ma sono i 3 che fanno la differenza». I musei civici ripartono (quasi) tutti in blocco da lunedì 18 gennaio. «Non vogliamo perdere nemmeno un minuto — dice l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi — e anche se sappiamo che ci saranno sacrifici economici da fare crediamo che sia un segnale di speranza importante». Palazzo Vecchio, il Museo Novecento con la mostra su Henry Moore, il Museo Bardini, la Cappella Brancacci. Mentre per il Museo di Santa Maria Novella bisogna aspettare giovedì. Ultimo il museo Bartali che aprirà venerdì.



news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news