LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pavia. Castelli in vendita
Eleonora Lanzetti
Corriere della Sera - Milano 17/1/2021

In Oltrepò Pavese sono in molti a cercare un rifugio rurale durante questa altalena continua di lockdown e aperture. Chi non si accontenta di una umile dimora, potrà fare un giro sulle case d’asta, o mettersi in contatto con i proprietari di alcuni manieri medievali in vendita su queste colline. Tre prestigiosi castelli sono infatti in cerca del migliore offerente. Da Montalto, a Retorbido, passando per la nota fortificazione di Oramala, nel comune di Val di Nizza.

Negli anni, meta di turisti e sede di mostre e musei, questi manieri edificati da marchesi e nobili che hanno fatto la storia d’Italia, sono pronti al passaggio di proprietà. I comuni non hanno le disponibilità economiche per aggiudicarseli e mantenerli. Urge quindi trovare compratori e facoltosi investitori che intendano valorizzarli.

Sul sto di una nota agenzia immobiliare viene proposto l’acquisto del castello di Montalto Pavese: «Splendido castello in vendita alle porte di Milano (in realtà la distanza dalla metropoli è di 72 chilometri, ndr) edificato nel 1593 sui resti di un’antica rocca del 1200». Il prezzo, però, è solo su richiesta. La cifra supererebbe comunque il milione di euro. I dettagli della dimora signorile, con tanto di mastio duecentesco e imponente torre, descrivono una sorta di fiaba antica: superficie abitabile di 6.500 mq, strada di 3 chilometri che conduce al castello posto in cima alla collina, due giardini, saloni affrescati, salotti raffinati e persino un teatro di marionette ancora funzionante. Nel pacchetto immobiliare ci sono anche le scuderie e tre carrozze d’epoca.

A Val di Nizza, borgo della Valle Staffora, si trova un altro importante maniero, tra i più visitati dai turisti, costruito dalla famiglia Malaspina nell’XI secolo. Abbarbicato su uno sperone roccioso a oltre 750 metri di altezza, è in vendita sul sito di Sotheby’s, la celebre casa d’aste di New Bond Street, a Londra. Nel ‘700, quando i marchesi di Oramala lo abbandonarono, il castello andò in declino sino al 1985, quando la famiglia Panigazzi, l’attuale proprietà, diede vita a un imponente lavoro di ristrutturazione, trasformandolo in un importante polo culturale aperto ogni domenica ai visitatori. Il complesso ospitava, tra gli altri, un museo dell’arte contadina inaugurato nel 2005, ed il Parco Letterario «Dante e i Trovatori nelle terre dei Malaspina». Ora, l’attuale proprietario, ormai 95enne, ha deciso di metterlo in vendita. Il prezzo per aggiudicarselo è di 1 milione e 200 mila euro. La rocca vanta oltre 9,600 metri quadrati abitabili, ma anche in questo caso l’amministrazione locale non può farsene carico e auspica che arrivi un nuovo proprietario con cui dialogare.

Più fumose e avvolte dal massimo riserbo, le trattative sulla vendita della dimora di Retorbido. Non si tratta di un castello ma del palazzo nobiliare Durazzo Pallavicini. L’immobile divenne l’ hotel Albergo Paradiso nel 1873, per poi passare tra le mani di diversi proprietari nel corso del tempo. Oggi appartiene ad una società con sede all’esterno, che ha investito su questo fortilizio realizzato alla fine del Settecento, senza però utilizzarlo. Stanze e saloni sono disposti su due piani, con due torri ai lati e gli antichi bagni per le cure termali.



news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news