LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze, 31,5 milioni di investimento per Sant'Orsola. "Lavori finiti entro il 2025"
Alessandro di Maria
La Repubblica - Firenze 19/1/2021

E’ uno dei grandi buchi neri del centro storico, l’ex monastero fondato nel 1300 e ormai abbandonato a sé stesso dagli anni ’80. Ora è finalmente destinato a nuova vita. Spazi pubblici come una scuola di istruzione superiore (probabilmente un centro internazionale di “hotellerie”), botteghe di artisti, aree museali e per eventi, un centro business ma anche luoghi privati come negozi e ristoranti. Ecco come si trasformerà Sant’Orsola, per diventare il fulcro del quartiere di San Lorenzo. Ed è quanto prevede il progetto di valorizzazione dell’ex convento, di proprietà della Città metropolitana, un’area di 17mila mq, su cui si discute da tempo senza però aver mai trovato una soluzione definitiva.

Adesso è il gruppo francese Artea, con un investimento di 31,5 milioni e una concessione della durata di 50 anni, a scommettere sulla rinascita. “Inizieremo i lavori tra primavera ed estate 2022 (fino a quel momento dovranno essere terminati i lavori già cominciati per il recupero delle facciate, ndr) - spiega Philippe Baudry, ceo del gruppo Artea - e li termineremo tra il 2024 e il 2025: all’apertura verranno creati 50 posti di lavoro, nei cantieri lavoreranno fino a 100 persone, tutte italiane. Ci sarà un legame tra attività pubbliche e private, ad esempio ospiteremo atelier di artisti e artigiani. Il progetto è strutturato, sarà 100% fiorentino, sostenibile e dovrà trovare un equilibrio finanziario”. Soddisfatto il sindaco della Città Metropolitana, proprietaria del complesso, Dario Nardella: “Siamo a una svolta: dopo l’aggiudicazione e la firma della convenzione gli atti formali sono stati conclusi. A questo punto partiamo con la progettazione definitiva. Il progetto, ed è la cosa di cui sono più contento, non prevede alcun tipo di speculazione: non faremo né alberghi, né centri commerciali.”.

Tra gli obiettivi anche il recupero dei tre cortili: quello della Spezieria tornerà all’originaria funzione di produzione di erbe medicinali e aromatiche, quello dell’Orologio sarà lo spazio pubblico per eccellenza e il punto centrale del complesso, mentre quello del Tabacco sarà l’ampliamento dello spazio museale. In quest’ultimo caso la sala dove si trovava una delle due ex chiese che probabilmente ospitava la tomba della Monna Lisa di Leonardo da Vinci (Lisa Gherardini che morì in Sant’Orsola, dove visse gli ultimi anni da anziana insieme alle suore del convento) sarà valorizzata e aperta al pubblico durante il giorno. Al piano terra sono previsti anche centro congressi, ludoteca, bar, biblioteca, area fitness e benessere, mentre a quelli superiori ci saranno aree per seminari, la scuola di istruzione superiore e il co-working. La foresteria, è stato chiarito, non sarà trasformato in un albergo, ma riservata solo a chi frequenterà il complesso.

https://firenze.repubblica.it/cronaca/2021/01/19/news/firenze_31_5_milioni_di_investimento_per_sant_orsola_lavori_finiti_entro_il_2025_-283263607/


news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news