LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Roma. Villa Massimo riqualificata nel 2019 ma nel giardino alberi secchi e degrado
Manuela Pelati
Corriere della Sera - Roma 22/1/2021

Con la recinzione crollata sono arrivati i rifiuti, resti di bivacchi, abiti abbandonati e cartoni. La Casina dei Pini dentro i Giardini Giuseppe De Meo (più conosciuti come Villa Massimo), chiusa da due anni e mezzo per un contenzioso mai risolto, è nel degrado. L’inferriata a terra e il muretto di cinta sono diventati un pericoloso scalino per i bambini e i ragazzi che corrono e giocano nel parco.

«Noi non possiamo intervenire – dice l’assessore all’Ambiente del II Municipio, Rino Fabiano –. Da tempo abbiamo chiesto al catasto del Comune quali sono le particelle autorizzate». Ma dal Campidoglio l’assessora Laura Fiorini lo scorso ottobre aveva specificato che «il chiosco bar e le sue pertinenze sono di competenza del II Municipio». Al momento nel giardino all’angolo tra via Ravenna e viale di Villa Massimo oltre al degrado della Casina dei Pini, c’è il cancello principale chiuso perché pericolante e sono sopravvissuti solo 8 dei 30 alberi piantati poco più di un anno e mezzo fa.

Tra i lecci e i sugheri ormai secchi e privi di vita, c’è quello a ridosso del parco giochi dove la sindaca Virginia Raggi effettuò l’inaugurazione della riqualificazione del parco nel maggio 2019 alla presenza della presidente del II Municipio, Francesca Del Bello. «La manutenzione della Villa, in una prima fase, sarà a carico del Servizio giardini», aveva spiegato Raggi. Ma l’impianto di irrigazione da allora non è mai stato attivato.

«La cisterna che doveva fornire l’acqua non è mai stata messa in funzione», riferisce Emanuele Iannuzzi del Comitato Viva Villa Massimo. Il parco, circa settemila metri quadrati di verde vicino all’istituto Falcone e Borsellino che ospita classi materne ed elementari, è stato riaperto una settimana fa. La chiusura di circa un mese ha permesso di mettere i lampioni nuovi e di chiudere il cancello di entrata che era pericolante, ora si entra da via Ravenna. «Sono venuti a mettere in sicurezza l’inferriata – continua Iannuzzi –. Ma ora c’è solo una catenella che impedisce l’apertura e il cancello traballa e potrebbe crollare».

Ritornando alla Casina dei Pini che ospitava il bar chiuso dal 2013 per un contenzioso tra il gestore del chiosco e i comitati di quartiere che lo avevano accusato di schiamazzi e vendita di alcolici fino a notte fonda, è recintata da due anni. Alcuni residenti vorrebbero abbatterla. «Abbiamo chiesto agli uffici del Comune — ha detto ieri l’assessore Fabiano — se esiste un condono per poter capire quali sono le cubature da mantenere e quelle da eliminare. Ma non è stata data nessuna risposta». Intanto il degrado avanza.

«Sarebbe utile riseminare un po’ di prato, sostituire alcuni alberi morti e riparare il cancello grande – aggiunge Fabiano -. Lo deve fare l’Ufficio giardini insieme alla sua apertura e chiusura». E inoltre: «Il Municipio sta continuando a sfalciare l’erba e a ordinare le siepi così come da impegni presi e abbiamo provveduto a incrementare le panchine».



news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news