LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. «Una boccata d’aria», Boboli riaperta. Oggi tocca a Palazzo Pitti, poi gli Uffizi
Edoardo Semmola
Corriere Fiorentino - 20/1/2021

«Intanto apriamo». Poi c’è solo da incrociare le dita, e osservare la curva dei contagi. Non c’era fatalità nella voce del direttore degli Uffizi Eike Schmidt mentre ieri mattina al Giardino di Boboli diceva «intanto apriamo», annunciando la ripartenza anche di Palazzo Pitti, oggi, e degli Uffizi domani. Pur consapevoli che non arriveranno «le folle», anche se poi a metà mattinata il numero di 50 visitatori è stato salutato come un dato positivo. C’è invece l’idea che «anche se fossero aperture a singhiozzo» o «anche se la pandemia ci costringesse a chiudere di nuovo», era diventato «necessario» tirare «una boccata d’aria» dopo 77 giorni di stop. E dove meglio del verde e della pace di Boboli, con i primi germogli che annunciano una primavera forse non troppo lontana, per questo primo lungo respiro.

L’ultimo Dpcm del premier Giuseppe Conte ha il merito, commenta il presidente della Regione Eugenio Giani di «inserire anche i luoghi d’arte nel conto delle fasce». Così ora lo sappiamo: «Essere “gialli” vuol dire finalmente anche tenere aperti questi spazi di cultura».

Ne mancano ancora molti all’appello. Lunedì hanno aperto le danze il Bargello e i musei civici. Le tre gallerie degli Uffizi a ruota. Giovedì anche i musei del Polo regionale, San Marco in testa. Ma tanti ancora devono decidere di sfidare i bassi numeri previsti in questa prima fase: il Museo dell’Opera del Duomo è ancora chiuso infatti. Anche la Galleria dell’Accademia, anche se in questo caso c’è un motivo extra-pandemia, i lavori in corso nelle sale.

«Ieri mattina abbiamo riaperto la Loggia dei Lanzi — ha spiegato Eike Schmidt — era un’apertura largamente simbolica perché fa parte di piazza della Signoria e di Firenze. Ora la seconda apertura col giardino di Boboli» che rimane aperto dalle 8.30 alle 16.30 a gennaio e febbraio. Poi a marzo l’orario sarà prolungato fino alle 17.30. I minorenni entrano gratis e gli under 25 al prezzo simbolico di due euro, come in tutti i musei statali.

Alla riapertura dei cancelli del giardino da Palazzo Pitti hanno partecipato anche il sindaco di Firenze Dario Nardella e il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani. «Faccio un grande in bocca al lupo ad Eike Schmidt, perché credo che la riapertura di Boboli sia un altro segno di grande coraggio e positività — il commento di Nardella — Ieri poi abbiamo avuto anche più persone di quante potessimo immaginare: siamo sempre su numeri piccoli, ma è la conferma che c’è un desiderio di riappropriarsi della cultura e questo credo che sia forse l’incoraggiamento più forte che possiamo avere». Per Giani la riapertura di Boboli «è bella perché è un simbolo». «Ho fatto una battaglia per riuscire a riaprire i musei che rappresentano una speranza per il futuro per tornare alla Firenze e alla Toscana che ha in questo un biglietto distintivo». Una battaglia che ora vorrebbe portare avanti per poter aprire presto anche nei weekend, cosa per adesso non permessa dal governo.

Gli Uffizi, saranno aperti dalle 8.30 alle 18.30 dal martedì al venerdì. Sarà possibile visitare le 40 sale del secondo piano, con la mostra sul dipinto «Esperimento su di un uccello inserito in una pompa pneumatica» di Joseph Wright of Derby in prestito dalla National Gallery di Londra. «Che non tornerà più» avverte Schmidt. Quindi occorre sbrigarsi. E la mostra archeologica «Imperatrici, matrone, liberte. Volti e segreti delle donne romane». Palazzo Pitti dalle 8.30 alle 13.30.



news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news