LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Cesena, sarà restaurata «Ruota umana» di Masacci
Piero Di Domenico
Corriere di Bologna - 19/1/2021

È una scultura alta 166 centimetri, realizzata nel 1966, in ferro brunito saldato in un unico blocco. Ruota umana , opera dello scultore cesenate Amedeo Masacci, nel 2007 era stata collocata nella rotonda di Piazzale Trieste dal Comune di Cesena, che l’aveva acquisita per circa 4mila euro. Negli anni successivi era stata però spostata e conservata nel frattempo all’interno dei depositi comunali. Ora è arrivato l’annuncio dalla giunta comunale cesenate che l’opera tornerà nel paesaggio urbano cittadino dopo un opportuno lavoro di restauro. Un modo per ricordare il mezzo secolo dalla scomparsa dell’artista romagnolo, morto prematuramente a soli quarant’anni nel 1970. Un’occasione soprattutto, sottolinea l’assessore comunale alla Cultura di Cesena, Carlo Verona, per far conoscere anche ai più giovani la produzione di Masacci, a suo tempo apprezzato da critici come Franco Solmi, direttore della Galleria d’arte moderna di Bologna dal 1975 al 1987. Per Verona «l’artista vide nell’innovazione e nella sperimentazione la chiave di interpretazione del secondo Dopoguerra. Erano anni duri, di rinascita, e sicuramente dobbiamo alle arti e alle diverse espressioni culturali uno dei canali principali del «racconto storico» tramandato fino ai nostri giorni. Per queste ragioni intendiamo riportare all’attenzione della nostra città questo maestro dell’arte e della scultura locale, avviando il restauro della sua Ruota umana . Masacci, nato nel quartiere di Porta Santi, aveva studiato Belle Arti a Ravenna, Bologna e Modena, dedicandosi poi soprattutto alla scultura e alla grafica. Aveva partecipato a numerose esposizioni in Italia e all’estero, fra cui la Biennale d’arte di Venezia, la Triennale di Disegno di Milano e la Quadriennale d’arte al Palazzo delle Esposizioni di Roma. Nel 1954 era stato incaricato da Vincenzo Domeniconi di dirigere la sezione di ceramica artistica «Domeniconi Ceramiche», attiva all’interno dello stabilimento di sua proprietà per la produzione di laterizi e manufatti da giardino in terracotta. Un incarico che portò avanti per tre anni prima di lasciare il posto al pittore e ceramista bolognese Alfonso Piancastelli e di aprire un proprio studio d’arte nella sua Cesena. Tra le sue opere principali figura proprio quella Ruota umana che suscitò una particolare attenzione. Come conferma lo scritto del critico d’arte Giorgio Mascherpa, nel catalogo pubblicato nel 1967 in occasione di una personale di Masacci a Milano. L’opera che presto tornerà a essere visibile rappresenta per Mascherpa «un espressionismo psicologico che, passando fra le icastiche riesumazioni di un primitivismo felice per freschezza espressiva, richiama la consapevolezza e l’automatismo psichico cubista-baconiano».



news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news