LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. I disegni della famiglia deportata ancora nei depositi del Comune
Edoardo Semmola
Corriere Fiorentino - 31/1/2021

La Lega pungola la giunta fiorentina: dove sono finiti i disegni di Della Gatta, donati dalla famiglia di Lucia Levi deportata ad Auschwitz? «Palazzo Vecchio aveva promesso di esporli, un anno fa».

È passato appunto un anno esatto, era il Giorno della Memoria, e mentre in città fiorivano una dopo l’altra le pietre d’inciampo in ricordo dei deportati fiorentini nei campi di concentramento, Palazzo Vecchio scopriva l’esistenza della collezione di 34 disegni del macchiaiolo Nino della Gatta donata nel 1954 alla città dai figli di Lucia Levi, figlia di un pittore e collezionista d’arte, uccisa ad Auschwitz il 30 giugno 1944. Con tanto di targa firmata da Piero Calamandrei.

La collezione era rimasta esposta alle Oblate fino allo smantellamento oltre un decennio fa del museo «Firenze com’era». E poi dimenticata in un magazzino di Palazzo Vecchio dove sono stati rinvenuti grazie a una campagna condotta dal Corriere Fiorentino . A fronte della richiesta della nipote di Lucia, Sara Levi, e di sua figlia Elena Fabbrucci, di farla tornare «visibile», l’assessore alla cultura Tommaso Sacchi rispondeva con un promettente «ci penso io».

Ma un anno dopo la partita non è ancora chiusa. E la palla viene rilanciata nel campo di Sacchi dall’opposizione: prima del Quartiere 3 con la consigliera leghista Barbara Nannucci, e poi del Consiglio comunale con il suo omologo Federico Bussolin che lunedì ha presentato una mozione nel Salone dei Dugento. «Sono delusa: a distanza di un anno non mi hanno mai contattato — racconta Elena Fabbrucci — Buio completo». Nannucci propone di esporre la collezione all’Ex3 nel suo quartiere, accanto al Memoriale di Auschwitz. L’assessore Sacchi risponde: «Non ce ne siamo dimenticati. La questione è al vaglio della commissione di esperti costituita da poco e che deve esprimere, a titolo gratuito, valutazioni sulle proposte di donazione o eventuali comodati d’uso di opere d’arte e sull’individuazione dell’ambiente più idoneo alla collocazione. Purtroppo i tempi per questo tipo di operazioni non sono velocissimi, il Covid ha fatto la sua parte ma resta ferma la volontà da parte mia di dare degna esposizione alle opere».

Bussolin ricorda come il lascito della famiglia Levi fosse stato vincolato all’esposizione dei disegni al museo «Firenze com’era», chiuso 10 anni fa. E che i disegni erano stati «dimenticati». Ma «considerando che l’assessore Sacchi si era impegnato a riportare alla vista questo simbolo di memoria e riscatto dall’orrore nazista — prosegue la mozione leghista — invita sindaco e giunta a informare il Consiglio».



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news