LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

CALABRIA - Soprintendenza a Crotone, il capoluogo non si arrende: la battaglia si sposta al Consiglio di Stato
MARIARITA GALATI
01 FEB. 2021



Il Mibact ha istituito la nuova Soprintendenza Archeologica Catanzaro-Crotone con sede nella città pitagorica, ma Catanzaro non ci sta




CATANZARO – Il Comune di Catanzaro non si arrende e rincorre il sogno della sede della Soprintendenza in quello che è il capoluogo di regione, come succede normalmente nel resto d’Italia. Il Mibact ha istituito la nuova Soprintendenza Archeologica Catanzaro-Crotone con sede nella città pitagorica nel castello di Carlo V, ma Catanzaro non ci sta: dopo la sentenza del Tar del Lazio che ha dichiarato inammissibile il ricorso amministrativo con il quale sollecitava l’annullamento del decreto, la battaglia si sposta al Consiglio di Stato.

La Giunta comunale guidata dal sindaco Sergio Abramo, nei giorni scorsi ha deciso di promuovere ricorso in appello contro la sentenza 13991/2020 del 10 novembre del TAR Lazio, con nomina sia congiunta che disgiunta dei legali interni dell’Ente. Palazzo de Nobili aveva proposto ricorso evidenziano «l’evidente violazione di ogni criterio di ragionevolezza, motivazione, efficienza, efficacia, istruttoria, parità di trattamento posti in essere con l’attività amministrativa impugnata con richiesta di annullamento del decreto ministeriale del 28 gennaio 2020 nella parte in cui individua in Crotone e non in Catanzaro la sede della neo istituita Soprintendenza Archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Catanzaro e Crotone». Nei giorni scorsi anche la Provincia di Catanzaro aveva impugnato la sentenza del Tar Lazio, dinanzi al Consiglio di Stato, contro il Ministero dei Beni culturali e gli enti territoriali di Crotone.



Il Comune di Catanzaro ha contestato il decreto ministeriale del 28 gennaio 2020 che individuando gli uffici dirigenziali di livello non generale dell’amministrazione periferica del ministero, indicava in Crotone la sede della neo istituita Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Catanzaro e Crotone, nonché il decreto del presidente del Consiglio del 2 dicembre 2019 nella parte in cui non prevede che almeno una delle Soprintendenze regionali abbia sede nel capoluogo di regione. Il Tar del Lazio aveva dichiarato inammissibile il ricorso amministrativo con il quale il Comune di Catanzaro sollecitava l’annullamento del decreto dell Mibact, premettendo che il decreto impugnato ha previsto anche Soprintendenze interprovinciali, per il Tar «rispetto a tale assetto, il Comune lamenta un pregiudizio per l’intera comunità calabrese, che avrebbe eventualmente potuto lamentare la Regione Calabria».


Il Comune di Catanzaro, infatti, «in quanto ente esponenziale del territorio comunale di riferimento, ancorché riferibile al capoluogo di Regione, non è legittimato a far valere in giudizio interessi imputabili all’intero ambito regionale la cui tutela è affidata alla Regione, e dunque ad un altro soggetto costituzionalmente distinto che, solo, potrebbe rivendicare la pretesa irrazionalità delle scelte effettuate con il Decreto impugnato». In più, per i giudici non può essere ricavata una legittimazione del Comune «in forza del precedente D.M. del 1985, con il quale, secondo la tesi del ricorrente, sarebbe stata «istituita la sede per la Soprintendenza di Catanzaro».

Tale atto, infatti, «si era limitato a istituire un semplice Ufficio distaccato della Soprintendenza di Cosenza. Sicché, il Comune di Catanzaro, anche nel precedente assetto, pur essendo capoluogo di Regione, non era stato individuato quale sede di una Soprintendenza propria. La struttura organizzativa che risulta, invero, necessariamente collegata al capoluogo di Regione è, infatti, il solo Segretariato regionale del Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo per la Calabria».

https://www.quotidianodelsud.it/calabria/catanzaro/cronache/beni-culturali/2021/02/01/soprintendenza-a-crotone-il-capoluogo-non-si-arrende-la-battaglia-si-sposta-al-consiglio-di-stato/


news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news