LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Balaustre di metallo sulle Mura. La svolta che fa discutere Lucca
Simone Dinelli
Corriere Fiorentino - 17/1/2021

Balaustre metalliche sulle Mura di Lucca, per proteggere le persone a passeggio e impedire che cadano nel vuoto: questa la novità più rilevante del progetto che il Comune si accinge ad approvare in sede di giunta per poi procedere a maggio-giugno con l’assegnazione dei lavori e in estate con il via vero e proprio all’intervento.

L’intera operazione, che comprende anche altri aspetti, sarà resa possibile grazie a un finanziamento da 2 milioni di euro concesso dal Ministero per i beni culturali. La decisione è stata presa al termine di una conferenza dei servizi durata 3 mesi che ha visto il coinvolgimento della Soprintendenza alle belle arti per le province di Lucca e Massa Carrara. Il progetto nasce dalla volontà dell’amministrazione guidata dal sindaco Alessandro Tambellini di porre un freno una volta per tutte a una catena di incidenti che negli ultimi anni ha registrato oltre 10 casi di persone cadute accidentalmente dalle Mura.

Turisti, quasi sempre, poco attenti e consci dei rischi che l’altezza del monumento (in alcuni punti si raggiungono i 7-8 metri), da sempre privo di protezioni «artificiali» che non fossero quelle originarie, comporta. Sul tema in questi anni il dibattito è sempre stato molto acceso, fra chi sosteneva (e sostiene) come le Mura non vadano «ingabbiate» e chi invece ritiene prioritaria la sicurezza dei suoi avventori. «Il progetto — spiega l’ente di Palazzo Orsetti in una nota — prevede la risagomatura dei parapetti su tutto il perimetro esterno. Saranno inoltre restaurate piccole parti murarie nei punti di raccordo tra le cortine e i baluardi. Nella parte interna saranno estesi a quasi tutto il perimetro del monumento (fatta eccezione per il tratto compreso fra Porta San Iacopo e la Casa del Boia) parapetti metallici».

L’immagine delle nuove balaustre, coordinata con quella degli elementi di arredo urbano esistenti in foggia ottocentesca, «contribuiranno ad armonizzare l’immagine interna delle Mura». Gli stessi parapetti metallici saranno inseriti «anche all’interno dei baluardi, in corrispondenza delle cannoniere e dei punti scoscesi meno visibili. Sarà poi riorganizzato l’arredo urbano: in particolare verranno rimossi tutti i cartelli esistenti, installati in tempi diversi e per più finalità, e sostituiti con una sola tipologia di cartelli/totem informativi». Ad accelerare l’iter ha pensato l’incidente verificatosi il 21 agosto 2018 all’altezza del baluardo di San Regolo, dove un bambino francese cadde nel vuoto da un’altezza di 6 metri, mentre si trovava in vacanza in città con la famiglia, in sella ad una bici presa poco prima a noleggio. Il padre, nel vedere la scena, si lanciò a sua volta nel vuoto, cercando di soccorrere il figlio. Entrambi rimasero feriti e dopo qualche settimana la famiglia transalpina denunciò il Comune.

Al termine delle indagini il pm titolare dell’inchiesta aveva chiesto l’archiviazione per i 3 dirigenti comunali indagati per lesioni personali colpose, ma il giudice ha rifiutato l’istanza imponendo l’imputazione coatta per i tre, che andranno così a processo.



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news