LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Beni culturali: “C’è bisogno di competenze innovative e traversali”
19 Feb 21 10:35


Risultato dello studio della Fondazione scuola beni attività culturali sul sistema del lavoro per la gestione del patrimonio culturale: servono nuovi profili.

Beni culturali, non si tratta solo di tutela e conservazione del patrimonio. Una ricerca condotta dalla Fondazione scuola beni attività culturali sul sistema lavoro nell’ambito della gestione dell’eredità culturale fa emergere con chiarezza la necessità di nuovi profili. Scopriamo quali.

Quali sono i nuovi profili richiesti nell'ambito dei beni culturali?
Giovedì 18 febbraio, online sul sito fad.fondazionescuolapatrimonio.it, la Fondazione scuola beni attività culturali ha presentato i risultati di un’indagine che, considerando diversi luoghi di cultura, musei, aree archeologiche, monumenti/complessi monumentali, biblioteche e archivi, puntava a delineare le figure professionali esistenti così come quelle mancanti.

Le ultime, in particolare, includono non solo il responsabile dei servizi educativi, quello della comunicazione, del marketing e del fundraising, ma anche il registrar, il professionista impegnato nella gestione del sistema dei prestiti di opere d’arte.

Alessandra Vittorini, direttore della Fondazione, chiosa:

La ricerca evidenzia con forza il fabbisogno di competenze innovative e traversali nel settore dei beni culturali. Si tratta di un tema per noi strategico.


Ai beni culturali il valore e l'impegno che meritano.
Attraverso interviste realizzate in ben 916 luoghi della cultura, di cui 512 musei, 53 aree e parchi archeologici, 133 monumenti, 134 biblioteche, 84 archivi, il 51% gestiti dagli enti locali, il 20% dal ministero dei Beni culturali e il 29% da altri soggetti pubblici e privati, lo studio della Fondazione ha lo scopo di fornire un quadro dell’attuale situazione dell’organico nell’ambito dei beni culturali, nella convinzione che il settore debba essere ulteriormente valorizzato con l’attenzione e l’impegno che merita.

Tra le figure esistenti e operative nel settore e quelle invece mancanti esiste uno scarto che, dai complessi monumentali fino ai musei, le biblioteche e i parchi archeologi, cresce notevolmente per divenire consistente quando si prendono in considerazione gli archivi.

Il nostro patrimonio culturale e la sua conservazione, tutela e promozione hanno bisogno di alti e diversificati profili tanto quanto gli altri settori della nostra economia.

https://www.ildigitale.it/beni-culturali-servono-nuove-professionalita/


news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news