LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

A Parigi due sentenze stoppano Airbnb. Nardella: ora anche l’Italia intervenga
Mauro Bonciani
Corriere Fiorentino - 20/2/2021

Una sentenza della giustizia francese sulla regolamentazione degli affitti turistici dà più forza alla richiesta del sindaco di Firenze, Dario Nardella, di introdurre anche in Italia leggi e normative per evitare lo snaturamento delle città e dei centri storici. Dopo che la Corte di Giustizia dell’Unione Europea, cinque mesi fa, ha stabilito che la legislazione francese che disciplina l’affitto di seconde case su Airbnb è conforme alla normativa europea, il più alto tribunale francese giovedì ha deliberato che i regolamenti della città di Parigi sugli affitti turistici brevi sono conformi alla legge europea e legittimi. E la sentenza della massima corte transalpina è stata accolta con interesse da Palazzo Vecchio, tanto che Nardella ne parlerà presto con la prima cittadina della capitale francese, Anna Hidalgo.

La sentenza è arrivata giovedì e adesso a Parigi un appartamento non può più essere legalmente affittato per più di 120 giorni all’anno su una piattaforma come Airbnb, senza essere dichiarato «spazio commerciale». Esaminando i ricorsi fatti da chi affitta case contro il Comune di Parigi, i giudici hanno stabilito che il sistema di autorizzazione preventiva comunale per le seconde case da affittare ai turisti è chiaro, adatto alla necessità di lottare contro la carenza di alloggi e non è né «arbitrario» né «sproporzionato». Validi anche i criteri per non diventare attività di impresa — l’affitto delle abitazioni per meno di 120 giorni all’anno, il contratto per persone con contratti di lavoro brevi e gli affitti di 9 mesi agli studenti — come anche il meccanismo per cui viene rilasciata un’autorizzazione al proprietario di una seconda casa per l’affitto turistico breve solo se acquista uno spazio commerciale di superficie equivalente, così da compensare la «perdita di alloggi». I regolamenti varati dall’amministrazione della capitale francese sono da tempo guardati con interesse da Firenze e da altre città europee e giovedì l’assessore per l’alloggio del sindaco Anne Hidalgo, Ian Brossat ha commentato: «Questa è una vittoria importantissima per la Città di Parigi, che da molti anni si batte per regolamentare questi affitti turistici, ma anche per altre città».

«Le due sentenze, quella della Corte Costituzionale francese in merito ai regolamenti parigini e quella della Corte di Giustizia dell’Ue, sono molto importanti anche per le altre città europee interessate dalle locazioni turistiche brevi senza regole — sottolinea Dario Nardella — I pronunciamenti aprono alla possibilità di regolare il sistema delle piattaforme online per affitti turistici. Da sempre Eurocities (l’organizzazione che comprende 140 città in più di trenta stati europei e di cui Nardella è stato eletto presidente a novembre, ndr) sostiene l’urgenza di avere una regolamentazione omogenea per tutta l’Europa». «E da sindaco di Firenze noto che Parigi è più avanti di noi perché i regolamenti si fondano sulla legislazione nazionale francese in materia — aggiunge — È per questo che chiedo al nuovo governo un intervento normativo che consenta anche alle città italiane di regolare il fenomeno degli affitti turistici. Non si tratta di penalizzare le famiglie che hanno un appartamento col quale arrotondano il bilancio familiare, ma di contenere un fenomeno diffusissimo che vede proprietari di numerosi appartamenti nei centri storici affittati come alloggi turistici pagando la sola cedolare secca — dice ancora — Così si configura anche una forma di concorrenza sleale nei confronti delle strutture alberghiere». Usciremo dalla crisi economica legata alla pandemia, è il ragionamento del sindaco di Firenze, «solo puntando sul lavoro e su un modello turistico sostenibile e regolando le forme di sfruttamento passivo della rendita. Il 2 marzo avrò una videoconferenza con la sindaca di Parigi Hidalgo: affronteremo vari argomenti, tra cui questo».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news