LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. L’Archivio Saviane trova casa al Vieusseux
Ivana Zuliani
Corriere Fiorentino - 18/2/2021

L’archivio di Giorgio Saviane trova casa: i suoi appunti letterari, i quaderni, i manoscritti, le corrispondenze con amici, critici letterari ed editori saranno conservati al Gabinetto Vieusseux. Le carte, ordinate in 36 faldoni, raccontano la nascita dei romanzi dello scrittore scomparso nel 2000: La donna di legno , Il Papa , finalista al Premio Strega nel 1963, Eutanasia di un amore (da cui il regista Enrico Maria Salerno trasse l’omonimo film interpretato da Ornella Muti e Monica Guerritore), vincitore del Premio Bancarella nel 1977, Il mare verticale e altri. I documenti furono donati dallo stesso Saviane nel 1997, con atto notarile, al Comune di Firenze, ma erano rimasti lì dove li aveva lasciati, nessuno era mai andato a prenderli nella casa della moglie Alessandra Del Campana. Fino a ieri, quando un rappresentante del Comune ha preso in consegna il materiale, per trasferirlo al Gabinetto Vieusseux.

«Sono contenta che l’archivio abbia trovato la sua giusta destinazione, chi vorrà consultarlo potrà farlo» commenta Alessandra Del Campana, che nel ventennale della morte del marito, lo scorso novembre, aveva lanciato un appello sul Corriere Fiorentino , affinché le volontà di Saviane fossero realizzate. Del Campana ha anche donato copie dei romanzi dello scrittore al Gabinetto letterario e alla Biblioteca delle Oblate.

«Verrà conservato nell’archivio contemporaneo Bonsanti di via Maggio — spiega la direttrice del Vieusseux Gloria Manghetti — Ci fa piacere che sia approdato in questa grande casa della memoria». Ogni romanzo ha il suo faldone, con appunti, varie stesure, manoscritti e relativa corrispondenza. In più uno è dedicato alla trasmissione televisiva I Giorni , che Saviane tenne negli anni Ottanta, con la preparazione degli interventi, i resoconti, i commenti. «Le persone che lo ascoltavano gli scrivevano e lui leggeva i commenti il giorno dopo. Parlava sempre a braccio, la redazione insisteva per sapere gli argomenti che avrebbe affrontato, e poter scegliere le musiche più adatte da mettere, ma lui parlava a braccio», ricorda la moglie. Saviane, era così: «dal temperamento a volte difficile, un po’ fumino», schietto, diretto, senza padroni. «Eravamo a Roma in quel periodo, alla fine del ciclo di trasmissioni fece una presentazione da Remo Croci in via Vittoria e lui diede appuntamento ai suoi lettori. Quando arrivammo c’erano i vigili urbani a regolare i flussi di persone, mi sembrava di accompagnare un santo che cammina tra la folla, tutti volevano guardarlo, toccarlo, parlargli: all’epoca c’era molto trasporto per gli scrittori» ricorda Alessandra Del Campana.



news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news