LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Napoli. Una lastra per la strada del Seicento
Marco Molino
Corriere del Mezzogiorno - Campania 20/2/2021

Passeggiare tra i Decumani tracciati dai coloni greci e nel contempo ammirare un tratto di strada del XVII secolo, magari protetto da un cristallo. Un nuovo, ulteriore cortocircuito tra le epoche potrebbe presto concretizzarsi in vico San Nicola a Nilo. Grazie all’intervento dell’azienda Optima.

Il progetto è quello del recupero del tratto di strada seicentesco rinvenuto nel giugno dell’anno scorso durante un intervento di riqualificazione di quell’area. Nonostante l’entusiasmo iniziale degli esperti per il ritrovamento dell’antica strada, il sito si era rapidamente trasformato in una discarica a cielo aperto — come prontamente testimoniato dalla campagna con foto e reportage condotta proprio dal Corriere del Mezzogiorno. Tanto da “costringere” il Comune di Napoli a ricoprirlo di nuovo con uno spesso strato di terra.

Ma un progetto lanciato in sinergia tra privati e associazioni — e innescato proprio dalla denuncia di questo quotidiano — potrebbe consentire alla strada seicentesca di tornare degnamente alla luce. «Ci ha molto colpito l’appello presente sul suo giornale, che denunciava il mancato recupero del reperto». Comincia così la lettera che i responsabili di Optima, società del settore energia e telecomunicazione, hanno inviato al direttore Enzo d’Errico per annunciare l’intenzione di proporsi come sponsor tecnico «per far sì che almeno una parte di quell’antica strada possa essere resa visibile ai cittadini partenopei e ai turisti». Gaetano Brancaccio della rete di associazioni civiche «Insieme per Napoli» è convinto che questa opportunità non debba essere sprecata. «Abbiamo subito condiviso e sostento l’iniziativa di Optima — afferma — perché la collaborazione attiva tra imprese e associazioni impegnate per la tutela del patrimonio storico e culturale può superare tanti ostacoli burocratici. È una forma di sponsorizzazione evoluta che accompagniamo di concerto con il Comitato di Portosalvo».

Due le idee di recupero sul tappeto, da sottoporre ovviamente alla verifica della Soprintendenza guidata da Luigi la Rocca. La prima prevede di lasciare a vista una porzione dell’antica strada a spina di pesce protetta con una solida copertura di cristallo. In alternativa, dovrebbe rimanere completamente all’aperto la porzione dissotterrata, da tutelare e valorizzare con una recinzione. In questo caso, però, persisterebbe il rischio che i rifiuti facciano nuovamente capolino. Le diverse ipotesi saranno comunque valutate coinvolgendo anche la Municipalità. «L’importante — conclude Brancaccio — è che torni alla luce un bene che invece rischia di finire nell’oblio. sarebbe la prima operazione di questo tipo dall’inizio della crisi sanitaria, per rilanciare la tutela della nostra storia in attesa del ritorno dei turisti».



news

01-03-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 01 marzo 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news