LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Reggia di Caserta: Parco Reale, via ai restauri delle fontane
Stella Cervasio
Repubblica, 26/02/2021

La storia della vasca conosciuta come " Canestro" o " Margherita": la prima nel giardino vanvitelliano

Viviamo in un’epoca di memoria corta. I beni culturali oggi sono soprattutto "valorizzazione", di "tutela", che era l’altra metà dello yin e yang. Bisognerebbe mettersi alla ricerca degli " archivi perduti", nel senso di dimenticati, per ricollocare il tassello mancante indispensabile per l’integrità e la storia dei nostri monumenti. Così ha fatto la direttrice della Reggia di Caserta, Tiziana Maffei, marchigiana che ha scelto di abitare a due passi dal palazzo reale, proprio per poter lavorare incessantemente sulle tracce del tempo perduto. Ed è figlio di questa metodica anche l’intervento che, intendendo «restituire decoro e leggibilità al patrimonio » ha rinarrato la storia della Fontana Margherita, la prima delle vasche che s’incontrano a partire dal giardino della Reggia, salendo verso la cascata, quella con uno zampillo, la meridiana su un rocco di colonna e intorno le statue delle muse e di Apollo.

«Tutte le scelte progettuali sono state sostanziate dalla ricerca per ricostruire, per quanto possibile, la configurazione originaria delle diverse componenti – scrive la direzione in una nota - aggiungendo che «la Fontana Margherita divenne tale solo nel 1871. Prima di questa data, l’area era conosciuta come " Canestro" o " Fioriera" e non c’era alcuna vasca di raccolta delle acque. Come emerge dall’Archivio storico della Reggia di Caserta venne costruita per una ragione pratica: le "praterie" tutt’intorno erano innaffiate manualmente tramite l’uso di tubi frequentemente soggetti a rotture. Per evitare di dover acquistare costantemente tubature nuove, si pensò di creare una fonte di alimentazione diretta, facendo una fontana al posto del canestro. Con l’approvazione di Nicola Terracciano, direttore del Real Orto Botanico di Caserta e per la spesa di 150 lire, si andò ad aggiungere il bacino». Come si vede, quindi, la fontana era una vasca sostanzialmente con funzioni di servizio, per il solito problema dell’acqua apparso subito a Vanvitelli alla progettazione.

La direzione della Reggia è già intervenuta lo scorso anno sulla Fontana Margherita per la sistemazione delle sedute in pietra e l’ eliminazione della siepe. « La vegetazione – dice sempre la direttrice – è stata rimossa perché oltre ad essere una causa di degrado della parete nella sua conformazione originale, non consentiva di leggere l’articolazione architettonica dello spazio che costituisce lo snodo iniziale del sistema di fontane realizzato da Carlo Vanvitelli, sulla base della rielaborazioni dei disegni del padre Luigi».

Nuovi interventi vi saranno tanto sul verde quanto sulla parte architettonica. Alberi e siepi saranno potati e sagomati secondo il tipico disegno "a sedia", con un muro verde fino all’altezza di otto metri. La parete architettonica, in intonaco finto bugnato, vede in corso il restauro seguito alle indagini diagnostiche. Pulitura, consolidamento e protezione finale saranno riservati agli elementi in pietra, posti lungo il perimetro della fontana che è ornata da bordi di contenimento e rocchi di colonna – uno dei quali con la scritta della meridiana o orologio solare incisa. La seconda delle due meridiane di Caserta si trova sul davanzale della finestra dell’anticamera della camera da letto di Ferdinando II ed ha la caratteristica rara di essere chiusa da un coperchio in bronzo, opera di Bonaventura Bandiera (1818).

Un lavoro di precisione viene svolto anche per i vasi in terracotta, alcuni dei quali danneggiati che, una volta riallocati, consentiranno un nuovo allestimento floreale lungo l’intero bordo della fontana. «Le operazioni sugli intonaci saranno supervisionate da un restauratore – fa sapere la direzione – per segnalare la eventuale presenza di colori originari » . Per il restauro sono impiegati fondi ordinari e privati che corrispondono alla sponsorizzazione della Panorama Film.

https://www.repubblica.it/dossier/cultura/arte-mostre-e-fotografia/2021/02/26/news/reggia_di_caserta_parco_reale_via_ai_restauri_delle_fontane-289073010/


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news