LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

«Una legge su Uffizi diffusi, e opere anche all’Elba»
Edoardo Semmola
Corriere Fiorentino - 2/3/2021

C’è anche l’Isola d’Elba in campo per il progetto Uffizi diffusi che coinvolgerà oltre 50 comuni della Toscana. Con un progetto ad hoc per il Forte Falcone di Portoferraio dedicato a Napoleone, a 200 anni dal famoso 5 maggio, il giorno della sua morte.

Ieri il presidente della Regione Eugenio Giani e il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt hanno svolto un sopralluogo a Forte Falcone per una mostra (per ora temporanea, ma che vorrebbero rendere strutturale) che a due secoli di distanza racconti attraverso l’arte custodita dagli Uffizi il breve (dieci mesi) ma significativo esilio di Napoleone Bonaparte sull’isola al largo di Piombino. Al momento «Schmidt — come ha spiegato Giani — sta sviluppando un’opera di selezione, ma è un messaggio che noi come Regione vogliamo raccogliere e faremo una legge sugli Uffizi in Toscana. E ho avuto modo di capire che questa iniziativa di Schmidt è avvalorata proprio dal ministro dei beni culturali Dario Franceschini che mi ha detto che un’iniziativa simile, togliere le opere dai depositi, la faranno anche loro sul piano nazionale». «Come non pensare, nel progetto Uffizi diffusi, a questa realtà che è il Forte Falcone per opere che magari si riferiscono al periodo in cui Napoleone qui esaltava le arti?» si chiede Giani. Schmidt ha risposto con entusiasmo: «Sarò molto felice se questo nostro progetto potrà avere un suo proprio quadro normativo e di finanziamento — ha risposto — sarebbe il coronamento e la concretizzazione definitiva di un’operazione che sapevamo fin da subito possedere la capacità di dare risposte e rilancio culturale ai territori toscani. Ma vogliamo andare oltre e sicuramente lo faremo». Per Schmidt è particolarmente importante aver unito in questo progetto «diversi campanili e tutti i colori politici perché ciò che stiamo facendo lo facciamo per tutta la Toscana, per tutta l’Italia, e per l’umanità intera, perché qui abbiamo beni culturali che, possiamo dirlo, sono di importanza mondiale». Al sopralluogo hanno partecipato anche il sindaco di Portoferraio Angelo Zini, il portavoce dell’opposizione in Consiglio regionale Marco Landi e il sindaco di Siena Luigi De Mossi. Hanno visitato anche Villa dei Mulini e la Pinacoteca Foresiana. Il progetto Uffizi diffusi, che inizierà concretamente da qui a due mesi, prevede la possibilità di portare le opere del più importante museo italiano in vari angoli del territorio — fino a cento sedi differenti nelle intenzioni di Schmidt — con collezioni o mostre tematiche relative al singolo territorio, dalla Villa medicea Ambrogiana di Montelupo Fiorentino alla Villa Medicea di Careggi.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news