LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Candelabro sparito da Palazzo Reale. Denuncia ai carabinieri
Walter Medolla
Corriere del Mezzogiorno - Campania 11/3/2021

Nessuna dichiarazione pubblica e maggiore vigilanza. Sono queste, in estrema sintesi, le richieste del direttore di Palazzo Reale Mario Epifani ai suoi dipendenti in una comunicazione di servizio diramata nella giornata di ieri. C’è da serrare i ranghi dopo la misteriosa sparizione del candelabro dall’altare della Cappella Palatina.

Un pezzo di fine 800 è letteralmente scomparso dalle sale del Palazzo e, nonostante l’indagine interna, non si è ancora capito quando e come il pezzo è stato sottratto, se sia stato rubato o spostato nei depositi sotterranei. Intanto Epifani, nel documento interno, ha chiesto ai lavoratori del Palazzo di astenersi «da dichiarazioni pubbliche, orali e scritte che siano lesive dell’immagine e del prestigio dell’Amministrazione. Che la notizia delle verifiche in corso sul candelabro disperso sia giunta all’esterno e in particolare agli organi di stampa senza che la direzione ne fosse informata — si legge ancora nella nota — e prima che le indagini in corso potessero chiarire l’accaduto è fatto indubbiamente lesivo dell’immagine del museo». La richiesta di riservatezza espressa da Epifani, secondo la stessa direzione «è un atto dovuto propedeutico al prosieguo dell’indagine interna», mentre per alcuni dipendenti la circolare diramata sa tanto di “tentativo di bavaglio”.

«Non c’ è alcun motivo per non parlare con voi giornalisti – spiega al Corriere del Mezzogiorno un lavoratore che chiede di restare anonimo — di un fatto che dovrebbe essere di dominio pubblico. Parliamo di un bene della città e dell’intero Paese, di una sparizione inquietante avvenuta in uno dei luoghi simbolo di Napoli. Chiederci di non parlare, di restare zitti sa tanto di inadeguatezza e improvvisazione, la sensazione è che la vicenda si stia gestendo male. Noi dipendenti stiamo vivendo con insofferenza tutta la vicenda, speriamo si risolva quanto prima, anche perché va avanti da un bel po’ di tempo».

Il direttore, come annunciato negli scorsi giorni, ha materialmente presentato denuncia ai carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale. «Con gli uomini dell’Arma c’è totale collaborazione», ha detto Mario Epifani che per ora ha rafforzato i servizi di vigilanza interna nell’attesa di un sistema di videosorveglianza che controlli anche zone esterne che, fino a questo momento, non risultano coperte degli occhi elettronici delle telecamere.



news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news