LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Santo Spirito, scalinate libere per salvare i posti auto
Antonio Passanese
Corriere Fiorentino - 13/3/2021

Sagrato chiuso ma scalinate accessibili. Il giorno dopo la riunione tra il coordinamento dei residenti dell’Oltrarno, la vicesindaca Alessia Bettini e i tecnici, l’amministrazione conferma che a essere interdetto sarà solo lo spazio antistante la basilica di Santo Spirito e non gli scalini, dove però solitamente si raduno fino all’alba decine e decine di giovani a bere e mangiare .

Palazzo Vecchio fa comunque sapere che «delle azioni che verranno intraprese per riqualificare la piazza e la zona circostante ne sarà valutata via via l’efficacia per poter eventualmente, in una fase successiva, riequilibrare gli interventi». Per poi specificare che il cordone verrà posizionato sul primo gradino superiore del sagrato perché diversamente avrebbe impattato sul parcheggio di via del Presto di San Martino, cosa che «comprometterebbe la sosta con la perdita di qualche posto auto». Per il coordinamento «lasciare gli scalini accessibili non farà altro che spostare di qualche metro il problema».

Per quanto riguarda invece il cordone, modello Duomo, che cingerà la basilica si registra una forte spaccatura tra i residenti. La maggior parte di loro sembra orientata sulle posizioni del Comune: «Ne abbiamo provate tante, proviamo anche questa e vediamo cosa accade. Se, con l’aiuto di un presidio fisso, si riuscirà a risolvere il problema della malamovida, degli schiamazzi fino all’alba e del degrado, a noi va bene. Se il cordone dovesse risultare un flop allora torneremo alla carica». Altri, invece, continuano a chiedere con insistenza la cancellata «perché la cordonatura del sagrato non risolverà nulla. Per questo abbiamo donato all’amministrazione il nostro progetto sul cancello nella speranza che lo prenda in considerazione».

Infine, nel piano presentato ai residenti e ai comitati dalla vicesindaca Bettini ci sono anche ceppi di cemento e catene da inserire tra via dei Coverelli e via del Presto di San Martino, nell’angolo in cui quotidianamente i frequentatori della piazza fanno i propri bisogni nascosti tra le auto parcheggiate abusivamente e nascosti dall’oscurità (e per questo verranno implementate le luci della zona): «Serviranno a poco — si arrabbia Jacopo, che ha tutte le finestre di casa che affacciano sulla “toilette” — Non credo che un ceppo e una catena possano porre fine a un problema che ormai va avanti da anni».



news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news