LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Spezia. Centro storico, altolà a sexy shop, money transfer e distributori automatici
Citta Della Spezia News 12/3/2021

La Spezia - Firmata l’intesa tra Regione Liguria e Comune della Spezia finalizzata al miglioramento della qualità della vita e alla qualificazione dell’insediamento di attività commerciali in zone di particolare valore archeologico, storico, artistico e paesaggistico. "La vivibilità e la vita economica dei nostri centri storici è strettamente correlata al livello di commercio che vi si svolge. L'intesa raggiunta con il Comune della Spezia - dopo quelle raggiunte con Genova, Monterosso, Savona e Sestri Levante - mira proprio a tutelare il valore storico, architettonico e paesaggistico dei nostri centri urbani, qualificandone al contempo il tessuto economico" - spiega l'assessore allo Sviluppo economico di Regione Liguria Andrea Benveduti. "Dire no ad aperture indiscriminate di attività a bassissimo valore aggiunto (come sexy shop, money transfer e distributori automatici) - aggiunge Benveduti - non vuol dire soltanto combattere il degrado. Ma significa anche preservare il bello della nostra tradizione, rivitalizzando il cuore delle nostre città".

La misura, che ieri sera ha trovato anche un passaggio in consiglio comunale (leggi qui) è stata adottata in collaborazione con il competente soprintendente del Ministero dei Beni e delle attività culturali e del turismo, le associazioni di categoria maggiormente rappresentative del commercio e dell’artigianato, Confcommercio e Confesercenti-Confartigianato e Cna. "Un ottimo risultato raggiunto per il centro storico della Spezia – dichiara il sindaco della Spezia Pierluigi Peracchini – ora più che mai è necessario tutelare al massimo i nostri esercizi commerciali e il decoro urbano, preservando le eccellenze locali e la bellezza del nostro territorio con un commercio di qualità. Una vetrina in centro significa famiglie che lavorano, una strada decorosa e pulita, illuminata, un presidio importante che deve essere valorizzato e non squalificato, che deve valorizzare tutto il centro storico e non degradarlo. Inoltre, è indubbio che un miglioramento anche estetico del tessuto commerciale del centro contribuisca sensibilmente a valorizzare tutto il centro storico e quindi tutta la nostra città".

Tra le nuove attività economiche si intende escludere alcune tipologie merceologiche che contribuiscono al degrado del territorio, come lavanderie automatiche, apparecchi automatici, phone center, telefonia, fax-internet point, money transfer, money change, sexy shop, sale giochi, compro oro e centri massaggi. "L’intesa ha lo scopo di contrastare il degrado dei centri cittadini e al contempo migliorare lo sviluppo commerciale dei centri urbani, puntando su decoro, tradizione ed eccellenze - commenta Lorenzo Brogi, assessore al commercio del comune della Spezia - Cerchiamo con questo atto di valorizzare le produzioni locali e tutelare il patrimonio culturale del territorio e arginare fenomeni di sviluppo irregolare dei quartieri. Inoltre, vengono introdotte semplificazioni per gli esercenti, come ad esempio lo stop all’obbligo di rimozione dei dehors per i bar e ristoranti, autorizzazioni valide per più tempo ed esenzioni per coloro che decidono di abbellire le vie cittadine davanti ai propri esercizi. Infine – conclude l’assessore Brogi - stop alle discoteche mascherate da circoli culturali, si all’attività ricreativa sana e all’associazionismo vero".

http://www.cittadellaspezia.com/La-Spezia/Politica/Centro-storico-altola-a-sexy-shop-money-transfer-e-distributori-automatici-331012.aspx


news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news