LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Firenze. Restyling del Franchi, c'è l'ok di Franceschini: "Sì a risorse pubbliche per riqualificare lo stadio di Nervi
Giuseppe Calabrese
La Repubblica - Firenze 17/3/2021

Soldi dal governo per il restyling del Franchi. Lo ha detto il ministro Franceschini, a cui Nardella aveva scritto per chiedere un intervento statale nel restyling dello stadio. Un intervento da circa 100 milioni di euro che il sindaco si è impegnato a portare avanti in prima persona, come Amministrazione comunale. “Ho ricevuto una lettera dal sindaco Nardella – ha detto Franceschini -. Siccome la voce grandi attrattori culturali del Recovery plan sarà adeguata rispetto alle indicazioni dal Parlamento, quella per un'opera di grande valore architettonico come l'impianto Artemio Franchi, è un'integrazione che si può fare, che sono favorevole a fare". E poi ancora: "Si tratta di un'opera di grande valore, non c'è più l'ipotesi di un intervento di un privato, quindi essendo lo stadio di proprietà del Comune si chiede di immaginare un intervento con risorse pubbliche su un bene che resta pubblico. Più o meno gli interventi sui grandi attrattori culturali sono finalizzati a questo".

E’ il primo segnale importante di sostegno all’idea di adeguamento del Franchi - da cui la Fiorentina si è sfilata dopo le indicazioni del Mibact che ha detto sì alla ristrutturazione dell’impianto ma senza abbatterlo - e che da mesi Nardella sta portando avanti con grande convinzione. “Stop alle polemiche, stop ad altre ipotesi, abbiamo perso fin troppo tempo. Prendo atto della decisione della Fiorentina di dichiarare chiuso il capitolo Franchi. A questo punto il nuovo Franchi lo facciamo noi. Ci metto la faccia e mi prenderò tutte le mie responsabilità”, ha detto qualche mese fa Nardella, annunciando che avrebbe chiesto “i finanziamenti a soggetti come Bei, Credito Sportivo o Cassa Depositi e Prestiti”. Non solo, per il progetto è previsto un concorso internazionale. I lavori dovrebbero essere affidati entro il 2023 “e partiremo prima di fine mandato – disse ancora Nardella -. Sarà il restyling più bello del mondo e lasceremo a bocca aperta tutti".

Ovviamente soddisfatto il sindaco di Firenze, Dario Nardella: "Ringrazio a nome della città il Ministro Dario Franceschini per aver annunciato oggi di fronte alle Commissioni cultura e sport di Camera e Senato in audizione congiunta, la disponibilità a finanziare con i fondi europei del Recovery Plan il nuovo progetto per un moderno stadio Artemio Franchi. Ringrazio anche i parlamentari Riccardo Nencini, Flavia Piccoli Nardelli, Gabriele Toccafondi e Vittorio Sgarbi per aver sottolineato con chiarezza questa esigenza. E ringrazio ancora tutti i parlamentari fiorentini, nessuno escluso, che si sono attivati per arrivare a questo risultato. Finalmente le istituzioni tutte unite, Governo, Parlamento, Comune, prendono un impegno forte e chiaro per dare un nuovo futuro allo stadio progettato dall’architetto Nervi, un bene pubblico, un simbolo del calcio, di bellezza architettonica che ci è invidiato in tutto il mondo e che resterà per sempre di Firenze e dei fiorentini. Ora attendiamo fiduciosi la formalizzazione in vista della redazione finale del Piano. Avanti tutta! W Fiorenza W la Fiorentina!"

https://firenze.repubblica.it/cronaca/2021/03/17/news/firenze_stadio_franchi_progetto_restyling_rocco_commisso_ministro_recovery_plan-292683606/


news

01-04-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1° aprile 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news