LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Pisa. Centri storici, niente sarà più come prima. Identità da ritrovare: Firenze e Pisa apripista
GUGLIELMO VEZZOSI
La Nazione, 20/03/2021

Piazza dei Miracoli, la tutela Unesco crea azioni virtuose. Bancarelle di souvenir definitivamente allontanate dalla Torre


Alla ricerca dell’identità perduta. E’ quella dei centri storici delle città d’arte toscane, quei musei a cielo aperto che il mondo invidia e che "prima" della pandemia erano meta di viaggi e vacanze, ma che da un anno sono sospesi in una dimensione senza tempo. Ma questa straordinaria ricchezza, questa bellezza immobile, è pronta a scaldare i motori per non farsi trovare impreparata quando arriverà il momento di uscire dal tunnel. Anche se niente sarà più come prima, né per il turismo, né per chi nelle città d’arte vive e lavora.
Ecco allora che due blasonate città, Firenze e Pisa, fanno da apripista provando a mettere a fuoco proposte innovative di ripartenza. Per primo il sindaco del capoluogo regionale, Dario Nardella – in sponda con il collega Luigi Brugnaro di Venezia – ha presentato un pacchetto di proposte, inviato al governo e battezzato non a caso "Città d’arte #Nonmetterledaparte". E poi ha messo in campo una serie di azioni mirate alla rinascita del centro storico di Firenze, per la salvaguardia della sua identità e per frenare l’emorragia di abitanti: da qui l’idea di un censimento dei quartieri storici per capire quante famiglie se ne sono andate, ma anche la conferma dello stop ai frazionamenti per realizzare appartamenti minuscoli, forse più a misura di affitti turistici brevi, mordi e fuggi, certamente non adatti alle famiglie, soprattutto oggi, dopo che lo smart working ha insegnato che non si può vivere in 30-40 metri. E ancora, un tetto di 90 giorni l’anno per le locazioni turistiche brevi compresa la possibilità di azionare la leva fiscale per incentivi ad esempio sull’Imu.
Anche Pisa, si diceva, si attrezza: il sindaco Michele Conti ha varato un primo pacchetto di interventi a favore delle attività commerciali piegate dalla crisi, che ha colpito duro soprattutto tra i negozi storici e di tradizione, certamente più fragili rispetto ad esempio alle grandi catene. Da qui i contributi sui canoni di locazione per i fondi e per l’abbattimento della Tari-Tassa rifiuti per i negozi e l’esenzione dal pagamento del suolo pubblico per un certo periodo con possibilità per bar e locali di ampliare gli spazi esterni fino al 40%.
L’altra grande novità riguarda la recentissima approvazione del Piano di gestione per Piazza dei Miracoli Patrimonio dell’Unesco. Un Piano che, attraverso 17 schede-obiettivo, consentirà di garantire una migliore tutela del sito, sul quale è stato sancito non rientreranno mai più – nel rispetto dei numerosi vincoli che gravano sull’area – le bancarelle dei venditori ambulanti di souvenir. Un risultato storico che impone di dare una nuova destinazione a una ottantina di banchi, molti attualmente dislocati subito fuori dalle mura della città e per le quali il Comune ipotizza una distribuzione lungo l’intero asse turistico, ma nessuna all’interno del recinto monumentale.
Altra partita delicatissima, il recupero della grande area dell’ex ospedale Santa Chiara, una zona fragile e preziosa, con vista Torre pendente, per la quale il sindaco Conti prevede un drastico abbattimento dei volumi realizzabili (-40%) rispetto ai precedenti piani e un orientamento verso i servizi, soprattutto la filiera universitaria e delle imprese ad alto contenuto tecnologico e innovativo. Per assicurare al centro canoni di vivibilità e qualità.

https://www.lanazione.it/cronaca/centri-storici-identita-ritrovare-1.6152098


news

28-08-2021
Allarme Archivio Centrale dello Stato. La petizione disponibile su change.org

22-07-2021
Corte costituzionale: sentenza su beni paesaggistici

20-07-2021
Piano strategico grandi progetti beni culturali: raccomandazioni sul decreto per la rimodulazione 2020

18-07-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 Luglio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

Archivio news