LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ROMA: Pi vicini "Campidoglio Due" e mega-museo centrale
www.comune.roma.it

Accordo su riuso sedi uffici, ok del Consiglio.

Via libera del Consiglio Comunale all'accordo di programma con Regione Lazio e Ministero dell'Economia sul riuso di tre edifici pubblici della capitale, di propriet dello Stato: la sede del Poligrafico dello Stato a piazza Verdi, l'ex Istituto Geologico a largo di Santa Susanna e il seicentesco Palazzo Medici-Clarelli al civico 79 di via Giulia (attualmente sede del I Municipio).

L'intesa mette in moto una duplice serie di novit per la capitale: tre nuovi poli per la cultura e i servizi e, nel contempo, l'avvio dell'operazione "Campidoglio Due", ovvero il trasferimento degli uffici comunali del centro storico (con i relativi edifici che si liberano e possono diventare nuovi musei).

In pratica, in base all'accordo che verr siglato, i tre palazzi cambieranno destinazione d'uso: nel Poligrafico di piazza Verdi oggi in via di dismissione andranno un albergo, residence, uffici privati e spazi commerciali; nell'ex Istituto Geologico di largo Santa Susanna da tempo inutilizzato verranno realizzati una mediateca, una libreria, spazi per mostre e un ristorante; a via Giulia, al posto degli uffici del Municipio, un albergo con circa trenta camere.

Lo Stato non vender gli edifici, ma li conceder in uso a privati per lunghi periodi. Una parte significativa del ricavato andr al Comune, che impiegher i fondi per acquisire dallo Stato stesso l'ex manifattura tabacchi a via della Moletta, all'Ostiense, dove previsto il trasferimento degli uffici capitolini oggi collocati in centro, in base ad una delibera approvata l'anno scorso dal Consiglio Comunale.

A quel punto, via i faldoni e i computer da importanti palazzi storici come l'ex Istituto Archeologico Germanico e l'ex Ospedale Teutonico sul Campidoglio, o il grande complesso di via dei Cerchi. Al posto degli uffici, nuovi musei che, inseriti nell'area Foro Romano-Fori Imperiali-Palatino-Circo Massimo-Colle Capitolino, costituiranno uno dei principali sistemi espositivi al mondo.

L'accordo di programma, commenta l'Assessorato comunale al Patrimonio, costituisce uno dei pi importanti passi in avanti compiuti a Roma negli ultimi anni sul fronte del riuso dei palazzi storici e dello spostamento degli uffici pubblici. Un nuovo tassello, in linea con la strategia avviata da altri provvedimenti: il varo del progetto per il polo amministrativo capitolino a via della Moletta, la vendita alla Camera dei Deputati dell'edificio comunale di vicolo Valdina, la vendita progressiva degli immobili di propriet comunale ad uso di abitazione.

http://www.comune.roma.it/was/wps/portal/!ut/p/_s.7_0_A/7_0_21L?menuPage=/&targetPage=/Homepage/Primo_Piano_Homepage/info-980421252.jsp


news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news