LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Sul sito dell'Associazione Bianchi Bandinelli, il documento presentato alla VII Commissione del Senato sulle proposte di modifica del Codice dei Beni culturali

Il 31 gennaio si tenuta un'Audizione della VII Commissione del Senato, alla quale hanno partecipato l'Associazione Bianchi Bandinelli, l'Assotecnici e l'Associazione Italiana Biblioteche. Le tre Associazioni sono state ascoltate in merito alle proposte di modifica del Codice dei Beni Culturali e del Paesaggio. In occasione dell'Audizione stato presentato un documento di sintesi delle Osservazioni al Codice predisposto da Wanda Vaccaro Giancotti con la collaborazione del gruppo di lavoro designato dal Consiglio direttivo dell' Associazione Bianchi Bandinelli (al documento hanno aderito anche AIB e Assotecnici).

http://www.bianchibandinelli.it/attivita_2006-01-31.htm

ASSOCIAZIONE RANUCCIO BIANCHI BANDINELLI
VII COMMISSIONE PERMANENTE SENATO

ESAME SCHEMA DECRETO LEGISLATIVO CODICE DEI BENI CULTURALI

Audizione
31 GENNAIO 2006

con ladesione di
ASSOTECNICI AIB

OSSERVAZIONI

Questa Associazione, pur avendo elaborato proposte di modifiche concernenti lintero Codice, portate a conoscenza di codesta Commissione, richiama lattenzione su taluni aspetti ritenuti pi rilevanti, come gli articoli 10, 29, 115, riletti sotto una prospettiva di ampio respiro che si collega pi armoniosamente alla logica della normativa vigente.

Lart. 10, come ora configurato, classifica i beni culturali a seconda della loro appartenenza (soggetti pubblici, persone giuridiche senza fini di lucro, singoli soggetti privati o societ per azioni), con particolare riferimento agli effetti che concretamente conseguono dalla loro individuazione.
In sostanza, appare opportuna tale diversa impostazione, poich consente di sottoporre alla verifica stabilita dallart. 12, non soltanto le cose indicate allart. 10, comma 1, ma tutti i beni pubblici e appartenenti a soggetti non profit.
Non sono infatti comprese nella normativa oggi vigente: le collezioni pubbliche non esposte, i beni che abbiano interesse storico indiretto ovvero rappresentative di pubbliche istituzioni appartenenti a soggetti pubblici e non profit, le collezioni di propriet di persone giuridiche senza fini di lucro. Tale situazione si ripercuote, naturalmente con effetti devastanti, sullistituto dellalienazione, essendo il pregio di tali beni considerato solo in rapporto allavvenuto accertamento del particolare interesse previsto ai sensi dellart. 13 del Codice.
Ma prima che avvenga tale accertamento quali garanzie sono offerte a tali beni?
In sostanza, limpostazione attuale quella gi prevista nel 39 prima, e nel 99 poi, con il Testo Unico, laddove per (e questo un particolare di non poco conto), vigeva il principio della inalienabilit assoluta dei beni culturali pubblici; pertanto, non era stato ritenuto indispensabile fornire troppe precisazioni, per esempio, in ordine alle collezioni che, comunque, risultavano protette come beni individui inalienabili.
Con lavvento del Codice Urbani che ha capovolto il principio dellinalienabilit dei beni demaniali, configurando come eccezionali le tipologie di beni per i quali sia vietato il trasferimento di propriet a soggetti diversi da quelli pubblici territoriali, si rendono necessarie le modifiche proposte al fine di far s che i predetti beni non possano essere venduti prima che si sia quantomeno verificato il valore indiretto del singolo bene o il pregio di esso nel suo complesso.

Art. 10, comma 4
Le modifiche ai beni di interesse numismatico introdotte dalle varie leggi che si sono susseguite a partire dallestate 2005, sotto forma addirittura di provvedimenti di urgenza, costituiscono solo uno dei diversi esempi della confusione oggi vigente sulla complessa materia dei beni culturali. Con la modifica al comma 4, si intende affermare che in ordine a tale categoria, vada sancito il principio correttamente affermato dal settore numismatico, che la serialit degli oggetti non costituisce elemento discriminante per la individuazione della peculiarit del bene; peculiarit che prescinde ai fini della valutazione del suo valore intrinseco, e quindi del pregio storico, dallelemento di rarit che pu non essere presente; pertanto la verifica o accertamento del valore va rilevato esclusivamente attraverso la loro valenza storica, archeologica e/o artistica in rapporto allepoca, alle tecniche e ai materiali nonch ai contesti di rinvenimento.

Articolo 29
Sullarticolo 29 che riguarda la conservazione, si intende sollecitare lattenzione del legislatore verso le altre figure di tecnici non iscritte agli albi professionali, diverse dal restauratore che operano nel settore della conservazione e chiedere che venga conferita ad esse formalmente pari dignit giuridica in riferimento ai compiti da ciascuno svolti nellambito delle proprie competenze.
Si propone anche una norma di principio che sancisca lapplicazione uniforme, nei diversi settori pubblici, dei livelli di qualit professionale. Norma che in attuazione di quanto previsto negli articoli 117 e 3 della Costituzione e dellart. 1, comma 3 del decreto legislativo 165/01, dovr essere recepita dalle regioni e dagli altri enti territoriali e costituire una disposizione di principio da applicare anche nei bandi di concorso dello Stato e degli enti pubblici, in riferimento alle modalit di accesso agli sbocchi professionali.
A tale proposito si richiede che i contratti di servizio che i soggetti pubblici stipulano in forma indiretta ai sensi dellart. 115 del codice debbono prevedere nei bandi di gara che il contraente disponga, in attuazione della normativa comunitaria, di personale in possesso dei requisiti di qualit indicati ai sensi del comma 1 dellart. 29ter e dellart. 114 comma 3.

Articolo 115
Si propone infine una lettura dellart. 115 pi adeguata alle finalit di valorizzazione del bene il cui progetto deve altres indicare:
a) la nuova destinazione duso del bene che deve essere compatibile con il suo carattere storico- artistico;
b) le misure di conservazione;
c) le modalit di fruizione che non possono limitare il godimento pubblico del bene se non per ragioni di tutela e comunque devono essere conformi alle precedenti situazioni;
d) la clausola risolutiva espressa di cui allart. 1456 del c.c. a carico dellaffidatario o concessionario;
e) i livelli di qualit in generale e i livelli professionali degli addetti che non possono prescindere dalle disposizioni di cui agli artt. 104 (114) 29,29bis,29ter ;
f) la clausola penale di cui allart. 1382 del c.c. con la quale laffidatario o concedente si obbliga a versare, a titolo di risarcimento una somma pari al venticinque per cento del valore del bene, salvo maggior danno.
Tali indicazioni debbono essere fatte valere come norme di principio, ai sensi dellart. 117 comma 2, lett. m), n) e comma 3, a cui devono attenersi anche le regioni e gli altri enti pubblici territoriali ed istituzionali nonch i soggetti che abbiano la gestione dei beni ai sensi del presente articolo .

ASSOCIAZIONE RANUCCIO BIANCHI BANDINELLI


Aderiscono:

AIB (Associazione Italiana Biblioteche)
ASSOTECNICI (Associazione nazionale tecnici per la tutela beni culturali e ambientali)



news

02-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 2 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news