LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Documento su archivi e biblioteche dell'Associazione Bianchi Bandinelli: un commento al programma dell'Unione

Il settore archivi e biblioteche dellAssociazione Bianchi Bandinelli ritiene opportuno intervenire nel dibattito sul programma dellUnione riguardo alla cultura.

C la necessit di dare maggiore spazio, a partire dal succinto cenno del programma, che auspica unazione di rilancio e promozione delle biblioteche pubbliche e private e degli archivi storici, al confronto su quello che sono e dovrebbero essere gli archivi e le biblioteche, nel momento in cui la societ dellinformazione e della conoscenza si sviluppa e si evolve tecnologicamente.


BIBLIOTECHE ED ARCHIVI: UNA VIA PRIMARIA DI ACCESSO ALLINFORMAZIONE E ALLA
CONOSCENZA DEL PASSATO, PRESENTE E FUTURO


1. Le funzioni e i servizi delle biblioteche e degli archivi nel programma per la cultura
Le biblioteche e gli archivi, per la ricchezza del patrimonio librario e documentario che conservano e rendono disponibile, sono uno strumento
indispensabile e una risorsa prioritaria per lo sviluppo della cultura e della democrazia.

In Italia con la presenza di oltre 12.000 strutture bibliotecarie, in gran parte collegate nella rete pubblica del Servizio Bibliotecario Nazionale, le biblioteche :
- forniscono servizi a tutti i cittadini, dai ragazzi agli studenti, dai pensionati ai professionisti, dai ricercatori agli studiosi e favoriscono, quindi, la crescita di una cultura di base diffusa, la coesione sociale e la sicurezza;
- consentono un uso consapevole delle nuove tecnologie;
- costituiscono le strutture per lattuazione di programmi per leducazione permanente, per la formazione e la ricerca, rendendo possibile creativit e innovazione;
- documentano nelle loro collezioni la memoria storica e culturale per le generazioni presenti e a venire, mantenendo viva lidentit culturale.

Gli archivi italiani conservano uno dei patrimoni archivistici pi ricchi al mondo: 1500 chilometri di fondi solo negli archivi di Stato, cui vanno
aggiunti gli archivi degli enti pubblici, degli enti locali, di istituzioni culturali e fondazioni, ecclesiastici, di partiti politici e infine privati, di famiglie, persone, imprese e aziende, per un totale di circa 150.000 archivi.

Il sistema archivistico:
- consente la conservazione della memoria documentaria prodotta dalle pubbliche amministrazioni e dai privati e la rende disponibile gratuitamente a tutti;
- contribuisce a garantire la trasparenza e lefficienza dellazione pubblica grazie alla continua azione di tutela sui documenti prodotti dalle amministrazioni;
- costituisce uno strumento essenziale di salvaguardia delle memorie locali e nazionali;
- svolge un ruolo autorevole nel processo di innovazione e informatizzazione della pubblica amministrazione per quanto concerne la gestione dei documenti e laccesso ad archivi affidabili e autentici.


2. Finanziamenti e organizzazione

Non possibile garantire servizi culturali continuando a comprimere la soglia dei finanziamenti sotto il minimo: deve essere garantito il finanziamento pubblico ordinario di livello adeguato, a garanzia della conservazione delle memorie e del funzionamento dei servizi:
- perch lapporto dei privati non potr mai garantire la copertura, la continuit e la sicurezza delle spese ordinarie;
- perch non si pu far leva soltanto su progetti speciali o contare su forme di autofinanziamento (book shop e simili).

La spesa deve essere inoltre pianificata e controllata secondo criteri di razionalit, efficienza e coerenza.


3. La cooperazione e le tecnologie

Lo strumento principe di una politica per le biblioteche e gli archivi sul territorio non pu essere che la cooperazione tra tutti i livelli
istituzionali, dalle regioni, province e comuni alle universit, ipotizzando solo nel lungo periodo e dopo unaccurata analisi, soprattutto,
dopo la chiara e condivisa definizione di competenze e attivit, la costituzione del distretto culturale.

In particolare, il livello nazionale deve essere caratterizzato da una corretta pianificazione con lindividuazione delle scelte prioritarie per biblioteche ed archivi (istituzione di ununica biblioteca nazionale, riorganizzazione delle strutture, standard di qualit per i servizi,
definizione di responsabilit e strutture per la gestione e conservazione del patrimonio documentario digitale).

Grande attenzione deve essere rivolta alle tecnologie e al digitale, sia per la loro stessa natura, sia perch la scarsezza delle risorse e la
complessit dei problemi richiedono coordinamento e strategia comune.

La digitalizzazione del patrimonio culturale di biblioteche e archivi italiani e la loro accessibilit in rete ha una grande rilevanza sociale, educativa ed economica in quanto consente di diffondere servizi digitali con rilevanti contenuti culturali e strumenti di immediato accesso ai cittadini. Si rende in tal modo disponibile un patrimonio straordinario di risorse che, tuttavia, devono essere correttamente conservate ed utilizzate, sia per superare lanalfabetismo di base (digital divide), sia per lanciare migliori servizi a valore aggiunto per leducazione, la ricerca, lindustria
creativa e il turismo, sia per valorizzare le identit locali e garantire la conservazione delle memorie future.


4. Il Ministero per i beni e le attivit culturali

Il Ministero per i beni e le attivit culturali ha anche in questi settori un ruolo rilevante di indirizzo e coordinamento. Quindi necessario e
urgente riformare le strutture ministeriali per ridurre drasticamente gli apparati burocratici, distribuiti in tutti i settori con criteri
scandalosamente discrezionali. Lattuale organizzazione a livello centrale elefantiaca, genera duplicazioni e conflitti di competenze tra dipartimenti, direzioni generali e direzioni regionali; costosa e produce sprechi: in una parola il ministero prossimo alla paralisi. Oltre alla superfetazione dellapparato amministrativo a scapito dei tecnici, venuto a mancare il necessario ricambio generazionale. Nella legge istitutiva (1975) il MBAC, con le sue strutture tecnico scientifiche e con gli organi consultivi e di indirizzo previsti, disponeva del potenziale umano di professionisti ed esperti in grado di garantire il raggiungimento dei propri obiettivi di diffusione, conservazione, e crescita culturale. Occorre quindi al pi presto - pur nella prospettiva di una necessaria riflessione seria e approfondita sulla struttura ministeriale che comunque non finisca, come purtroppo gi avvenuto, per dar vita ad altri inutili organismi -
restituire reali competenze agli organi consultivi, ridare fiato alle strutture tecnico-scientifiche: gli istituti centrali, le biblioteche
nazionali e quelle storiche, larchivio centrale e la rete delle soprintendenze archivistiche e degli archivi di stato, strutture che sono oggi emarginate o ridotte a puri servizi di supporto delle direzioni generali. Anche per la scarsezza dei fondi a disposizione, le decisioni sono
state di fatto trasferite dal livello tecnico a quello burocratico, persino per quanto riguarda gli aspetti e le scelte specificatamente scientifici.

E altrettanto urgente provvedere a sbloccare i concorsi e curare laggiornamento professionale del personale.


5. Iniziative normative urgenti per la legislatura

Per biblioteche e archivi occorre intervenire sul piano legislativo prioritariamente nei seguenti ambiti:
- la legislazione sul diritto dautore perch garantisca con equilibrio i diritti economici di autori ed editori ed i diritti pubblici di accesso per tutti i cittadini;
- ladeguamento delle norme sul deposito legale;
- la predisposizione di una legislazione tecnica realmente strategica in materia di produzione, gestione e conservazione dei documenti digitali che
includa la definizione di responsabilit adeguate e lo sviluppo di politiche concrete.



http://www.bianchibandinelli.it



news

27-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 27 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news