LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Chioggia Beni culturali, gestione pubblico-privata
Sabato, 18 Marzo 2006 Il Gazzettino online






La propone lassessore Francesco Lusciano alla luce dei tagli che hanno colpito anche questo settore: Un problema non pi dilazionabile
Dobbiamo evitare la frammentazione delle iniziative ed il mancato collegamento tra i produttori di eventi

Chioggia
Gli inconvenienti registrati nel corso della demolizione del teatro Astra, si salva si e no qualche pilastro e la struttura della galleria, non sposteranno di molto la data di consegna del lavoro finito. Verso la fine del prossimo anno, prevede l'assessore alla Cultura, Francesco Lusciano. Che, proprio per questo, ritiene non dilazionabile il problema della gestione dei beni culturali. "Dobbiamo soprattutto evitare la frammentazione delle iniziative ed il mancato collegamento tra i vari produttori di cultura". Un elenco nel quale con il teatro Astra rientra la pinacoteca del Granaio (anche qui cantiere ormai prossimo) le sale di esposizione, l'auditorium ed il museo civico che secondo Lusciano deve specializzarsi come museo archeologico e della storia civica se, "come spero, riusciremo ad attrezzare un museo della pesca che corrisponda alla valenza che per Chioggia ha avuto ed ha tuttora questa attivit". L'elenco dovrebbe poi allungarsi includendo la Loggia dei bandi, sede attuale del comando vigili urbani.

A chi dunque la gestione in un periodo di "vacche magre" che difficilmente concilia l'assunzione di un onere del genere? L'assessore vede una "gestione in economia", che non sia quindi affidata ad esterni e che risulti dalla formula pubblico-privato. "Nel pubblico, insieme al Comune - spiega Lusciano - metterei Provincia, Regione, Camera di commercio; nel privato, le associazione che agiscono nel settore della cultura, della musica e del teatro e le Fondazioni insieme alle banche".

I beni da gestire sono del Comune e, quelli restaurati e da restaurare lo sono e lo saranno con fondi pubblici. "Per questo vanno evitate gestioni private, che poi non consentono alcun tipo di controllo". Il target che pi contraddistingue le manifestazioni fin qui presentate - sottolinea Lusciano, che evidenzia anche la dimensione promozionale dei fatti culturali - sicuramente popolare. Per questo serve che la gestione si caratterizzi proprio in questo senso".

Siamo di fronte ad una proposta, che sicuramente provocher delle reazioni. Lo stesso assessore, a corredo della propria proposta, avanza anche una richiesta. "Una citt come la nostra, che destinava alla cultura il 2,5 per cento del bilancio, quest'anno per i tagli l'1,7 per cento, deve investire riservando alla cultura almeno il 5 per cento".

G.B.




news

09-11-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 09 NOVEMBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news