LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La barchessa destinata al Giubileo rimasta da anni in bala dei topi
di Sandro Sandoli
Sabato, 18 Marzo 2006 Il Giornale di Vicenza




Una brutta storia. Dopo lo stop al cantiere il Comune non ha pi trovato i soldi per ledificio allinterno della sede della biblioteca La Vigna

La storia della barchessa di palazzo Brusarosco, sede della biblioteca internazionale di cultura e civilt contadina La vigna (in contr Porta S. Croce) una di quelle che piacciono a Striscia la notizia e al Gabibbo. Infatti il fatiscente rustico settecentesco era stato inserito nel Piano nazionale di interventi per lAnno Santo ovvero avrebbe dovuto essere restaurato e utilizzato come ostello per i pellegrini diretti a Roma per il Giubileo del 2000: il ministero dei lavori pubblici aveva stanziato i fondi necessari (1 miliardo 250 milioni di vecchie lire), a patto che lintervento fosse ultimato entro il 31 dicembre 1999.
Purtroppo il tempi non erano stati rispettati: poich erano stati fatti solo met dei lavori, met dei soldi non erano pi arrivati. Per farla breve, la barchessa rimasta come lavevano lasciata i muratori sei anni fa e il Comune non ha pi trovato gli schei per fare laltra met dei lavori, per cui se nella barchessa non ha mai dormito un pellegrino in compenso ora scorrazzano i topi.
vero che da qualche anno il recupero definitivo della barchessa viene inserito nel programma triennale delle opere pubbliche di palazzo Trissino, ma finisce sempre tra quelle ipotizzate due anni dopo ovvero tra quelle che inevitabilmente slittano per mancanza di copertura finanziaria.
Eppure degli spazi dellantico manufatto La vigna e la citt avrebbero tanto bisogno. Attualmente a palazzo Brusarosco con la biblioteca convivono gli Amici dei parchi, lAccademia italiana delle vite e del vino trasferitasi di Siena a Vicenza, lAccademia internazionale La donna e il vino, la delegazione berica dellAccademia della cucina, il Movimento Turismo del vino, mentre il gruppo Bresadola ha bussato alla porta ma finora non potuto entrare perch non c posto.
Invece al piano terra della barchessa, oltre al salone che sembra fatto apposta per conferenze e convegni, ci sono due stanze, mentre al piano superiore, oltre a tre bagni, ce ne sono altre tre di medie dimensioni e una grande. In sostanza si potrebbero sistemare quattro associazioni e la presenza di una sala polifunzionale sarebbe tutto grasso che cola.
Ma il bastone che ha bloccato le ruote di un definitivo e completo restauro stato un errore progettuale. In poche parole a lavori iniziati (il contenitore stato recuperato) la Soprintendenza ha decretato lalt, i disegni sono stati rifatti ma a fine 1999 il cantiere era ancora aperto, per cui lallora ministro Nesi stato irremovibile: tutto quello che non stato fatto e che sar realizzato ad Anno Santo iniziato, se lo pagher di tasca proprio lente pubblico territoriale, cio il Comune.
Al contestuale definaziamento di 600 milioni decretato da Roma (stessa sorte, sempre per ritardo di fine lavori, era toccata a un identico importo relativo ad altri lavori a Monte Berico) Vicenza aveva risposto con una richiesta di deroga, che per nella capitale aveva ottenuto nellestate del 2000 una sonora e definitiva bocciatura. E da allora nella barchessa nessuno ha messo pi piede.
Dovevano essere istallati gli impianti di riscaldamento, i condizionatori e lascensore, dovevano essere messi in opera infissi e pavimenti e dovevano essere ultimati i bagni, ma palazzo Trissino non ha mai scucito una lira: da qualche anno i 400 mila euro necessari hano trovato una casella nel bilancio di previsione, ma sempre in quella delle buone intenzioni.
Ledificio e tutto il materiale che limpresa edile ha lasciato in loco sono stati recintati, il che per non ha fermato i topi che scorazzano nel grande parco, su cui insistono palazzo e barchessa e nel quale da anni non mette piede un giardiniere: sono circa duemila metri quadrati che in passato, quando se occupavano larchitetto Carlo Scarpa che aveva casa allultimo piano di palazzo Brusarosco e la moglie dellavv. Ettore Gallo che abitava nel vicino edificio, era un autentico eden.
Tanto bello da indurre lIpab, la cui casa per anziani autosufficienti confinante, a chiederne lutilizzo da parte dei suoi ospiti in cambio di un profondo intervento di ripristino del verde ormai ridotto a sterpaglie: ma come sia finita un altra di quelle storie per le quali Gabibbo va in sollucchero.




news

15-12-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 15 dicembre 2018

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

Archivio news