LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Corte dei conti Relazione concernente lindagine suirisultati delle cartolarizzazioni.
http://www.corteconti.it/

Pubblicata sul sito della Corte dei Conti la "Relazione concernente lindagine sui risultati delle cartolarizzazioni", di cui da molto tempo si avevano notizie vaghe (vd. articolo su Italia Oggi di Luca Saitta)

------------------------------------


COMUNICATO STAMPA n. 3/2006
11 aprile 2006


Corte dei conti Sezione centrale di controllo sulla gestione delle Amministrazioni dello Stato Collegi I e II Pres. T. Lazzaro, Rel.re L. Mazzillo Delibera n. 4/2006/G, del 31 marzo 2006 Relazione concernente lindagine suirisultati delle cartolarizzazioni.



In linea con gli standard dei controlli seguiti dalle Istituzioni Superiori di Controllo dei maggiori paesi occidentali, lindagine della Corte dei conti era volta a verificare, a consuntivo: 1) lobiettivo reale delle cartolarizzazioni di attivi pubblici effettuate in Italia dal 1999 al 2005; 2) il grado di conseguimento dellobiettivo stesso ed i relativi risultati ottenuti in termini di costi/benefici contabilizzati; 3) la capacit di governance dei processi dimostrata dalle strutture amministrative incaricate.

Per quanto riguarda il primo aspetto, la conclusione alla quale la Corte dei conti pervenuta che le decisioni di alienare risultano essere state assunte, non gi perch esse costituivano il punto di approdo di unaccurata analisi costi/benefici, ma perch era comunque necessario ed urgente agire per ridurre lindebitamento e/o il debito, avendo lAutorit politica previamente escluso, nelle sedi competenti e nelle forme legittime, di volere fare ricorso a strumenti alternativi di politica di bilancio (aumento delle entrate e/o riduzione della spesa).

Relativamente alla seconda verifica, come risulta dalla tavola allegata, a fronte di portafogli complessivamente cartolarizzati per circa 129,2 miliardi, sono stati conseguiti ricavi per circa 57,8 miliardi che, in ragione dei criteri di contabilizzazione stabiliti da EUROSTAT, solo in parte hanno potuto contribuire al miglioramento dei conti pubblici: tenendo conto anche dei corrispettivi differiti, lapporto alla riduzione del debito stato, infatti, di 15,9 miliardi ed alla riduzione dellindebitamento netto di 10,2 miliardi.

Per ci che attiene alla verifica della regolarit, dei costi e dei benefici per la collettivit dei processi di dismissione, lanalisi svolta dalla Corte sembra peraltro confermare la tesi centrale, sostenuta dalla dottrina, che i rischi principali delle operazioni di cartolarizzazione sono costituiti dalla loro scarsa trasparenza e dalla cosiddetta sovracollateralizzazione. In ragione della mancata messa in opera di un adeguato meccanismo di monitoraggio, infatti, sono rimasti aperti rilevanti problemi di soddisfacente ricostruzione contabile di alcune operazioni, cos come sono rimasti senza risposta interrogativi relativi alle dimensioni dei costi. Soprattutto nel caso della cartolarizzazione degli immobili e dei proventi dei giuochi del lotto e dellenalotto, le garanzie, di diritto o di fatto accordate allacquirente societ veicolo, sono state tali da mantenere il rischio in capo al cedente.

Per ci che attiene al terzo tipo di verifica effettuato con lindagine, la Corte ha constatato che la gestione strategica delle operazioni stata sostanzialmente assicurata dalla societ veicolo e dai consulenti esterni. Si cio svolta tutta allesterno dellAmministrazione. Ci spiega perch lampio e necessitato ricorso alloutsourcing, direttamente ed attraverso la societ veicolo, non abbia prodotto significativi effetti di trasposizione allinterno delle amministrazioni di modelli organizzativi ed operativi innovativi in termini di capacit di pianificazione e gestione strategica degli attivi pubblici. Il ruolo di coordinamento assegnato dalla legge al Dipartimento del Tesoro si in larga parte accentrato sulla gestione dei conflitti sorti con linquilinato in ordine al prezzo da praticare nella cessione degli immobili ed ha sofferto, sia per lo scarso coinvolgimento delle altre strutture amministrative interessate, sia per la limitata disponibilit delle professionalit interne o acquisite ad hoc necessarie per potersi misurare, senza soffrire di handicap, con gli agguerriti protagonisti dei mercati finanziari internazionali, che, oltre ad essere gli advisors dellAmministrazione, restano pur sempre anche i beneficiari delle operazioni di finanza innovativa.



Le operazioni di cartolarizzazione di attivi pubblici in Italia: portafogli ceduti, corrispettivi riscossi ed effetti sui saldi di finanza pubblica (in milioni)



OPERAZIONI
PORTAFOGLIO CEDUTO CORRISPETTIVI
Effetti netti al momento dell'effettuazione dell'operazione (d)

INIZIALE
DIFFERITO
TOTALE
DEBITO
INDEBITAMENTO NETTO

INPS (a)
84.910,30
20.904

20.904
4.211

0


INPS 1
48.492,70
4.647

4.647
-4.647

0


INPS 2
5.035,20
1.710

1.710
-1.262

0


INPS 3
5.455,70
3.000

3.000
-1.427

0


INPS 4
11.424,50
2.999

2.999
2.999

0


INPS 5
8.502,20
3.549

3.549
3.549

0


INPS 6
6.000,00
4.999

4.999
4.999




INAIL
4.184,26
1.349
352
1.701
-1.349

0


SCIP 1
5.099,50
2.300

2.300
-2.300

0


SCIP 2
7.797,10
6.637

6.637
6.637

6.637


FIP
3.300,00
2.987
592
3.579
2.987

2.987


LOTTO-ENALOTTO (b)
13.464,76
2.997
10.417
13.414
-3.000

0


CASSA DEPOSITI E PRESTITI
3.600,00
3.200

3.200
3.200




INPDAP-PRESTITI PERSONALI (c)
4.722,91
4.230

4.230
4.230




INPDAP- MUTUI (c)
560,00
539

539
0

0


MAP - MIUR PRESTITI PER LA RICERCA (c)
1.560,05
1.279

1.279
1.279

0


MAP
826,40
681







MIUR
733,65
598







TOTALE
129.198,88
46.422
11.361
57.783
15.895
*
9.624
**

Note:











(a): per le operazioni sui crediti INPS difficile disaggregare l'importo del corrispettivo, in quanto - a partire da INPS 2 lo stesso dato dalla somma del corrispettivo relativo ai nuovi cediti ceduti, del fondo di liquidit - per le prime tre operazioni - e dell'importo a titolo di anticipazione di parte del corrispettivo finale. Il portafoglio ceduto di INPS 1 comprensivo dei crediti dell'Istituto fino al 1999.

(b): il portafoglio ceduto corrisponde ai proventi netti versati alla SPV.

(c):il portafoglio ceduto viene aggiornato di continuo per l'immissione di crediti aggiuntivi. Per i mutui INPDAP verso le Amministrazioni locali, leffetto netto pari a zero, in quanto gli effetti positivi della cartolarizzazione sono compensati dal maggior debito a cui sono ricorsi gli enti locali per rimborsare lSPV.

(d) Fonte: Dipartimento tesoro: a) gli incassi relativi a INPS 2 e INPS 3 sono stati solo parzialmente riconosciuti a beneficio del debito. In particolare per INPS 3 con il riferimento all'importo dei nuovi crediti ceduti alla data di cessione (18 luglio 2002) e sulla quota di riserve accantonate sulle serie 4, 5 e 6 che saranno svincolate a rimborso dei titoli delle dette serie; b) l'incasso relativo a SCIP 2 stato interamente riconosciuto; c) il beneficio relativo a INPS 4 quantificato sulla base del valore dei crediti ceduti ed inseriti in bilancio da INPS fino alla data di cessione (18 luglio 2003), pi i crediti maturandi nella restante parte del 2003, anche se il prezzo di cessione di questi ultimi sar corrisposto dalla SCCI ad INPS solo a dicembre 2005.

La mancanza di segno equivale a segno positivo ed indica un miglioramento, il segno meno un peggioramento

*: 16.487 tenendo conto per il FIP anche del prezzo differito

**: 10.216 tenendo conto per il FIP anche del prezzo differito


FONTI:Per portafoglio ceduto, elaborazioni Corte dei conti su dati del Dipartimento del tesoro. Per corrispettivi ed effetti di finanza pubblica, elaborazioni Corte dei conti su dati del Dipartimento del tesoro e rettifiche ISTAT.



Il Responsabile dellUfficio Stampa

(Avv. Cinthia Pinotti

http://www.corteconti.it/Ricerca-e-1/Comunicati/COMUNICATO-STAMPA-1_prova1.doc_cvt.htm


news

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

05-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 5 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news