LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Capitale scopre di essere un ‘giacimento culturale’. In arrivo una carta per visitare musei e siti archeologici
Massimiliano Morelli
Libero - Roma 3/12/2002

Sembra una vera e propria corsa all’oro, quella che sta riguardando in quest’ultimo periodo la Capitale. Consapevoli dei benefici economici - e non solo -che un briciolo di interesse riservato alla Città Eterna possano portare a chi ne disquisisce, i politici stanno facendo un tour de force per presenziare a eventi in cui si parli del futuro di Roma. Ieri mattina al Macro (Museo di
Arte Contemporanea di Roma) per analizzare l’ennesima risorsa per l’economia romana c’erano tutti: dal Sindaco Veltroni alprofessor Elia Valori, Presidente dell’Unione Industriali di Roma; da Guglielmo Epifani, Segretario Generale della Cgil a una serie di Presidenti e Segretari di enti e associazioni più o meno legate alla crescita economica della Capitale. Questa volta, al centro delle attenzioni, i beni culturali.
“Roma - ha spiegato Stefano Bianchi, Segretario Generale Cgil di Roma e Lazio – è diventato ormai indifferibile creare un sistema integrato nella gestione dei beni culturali da parte del Comune e dello stesso Ministero”. Logica conseguenza la creazione di uno strumento semplice e flessibile come una “card”, utilizzabile in più giornate, che consenta l’accesso a tutti i siti archeologici e museali, comunali e statali, che preveda una riduzione dei costi dei relativi biglietti, la possibilità di utilizzare i servizi per l’informazione e la mobilità, che faciliti l’acquisto di pubblicazioni multimediali specialistiche, che offra l’opportunità di partecipare a spettacoli e ad eventi culturali.
Certo che, in un panorama economico politico come quello romano, l’idea della Cgil potrebbe anche apparire meritoria. E’ ovvio, che se venissero cassate dal progetto le “ipotesi propedeutiche” ,il “tavolo di concertazione” e le ovvie e di parte “intuizioni felici”, sicuramente il progetto-Roma espresso nell’ex fabbrica della Birreria Peroni potrebbe portare benefici anche immediati. Anomala, per certi versi, la posizione di Veltroni. O, a seconda dei ruoli e delle interpretazioni, quella del suo vice, Enrico Gasbarra, presente una settimana fa all’inaugurazione di Galathlon. Già, perchè mentre alla Fiera di Roma era stata delineata l’importanza dello sviluppo della Capitale attraverso il settore turistico, al Macro è stato invece sottolineato l’errore di chi pensa che l’unico settore che possa far crescere la città sia quello dell’accoglienza turistica. Se il sistema integrato evolvesse, in breve tempo, nella costruzione di un vero e proprio “distretto culturale”, a Roma si creerebbero opportunità di lavoro e di occupazione in più settori, è stato infatti annunciato. Vero, nulla da eccepire. Purchè dietro al marchio “Roma cult”, presentato come uno strumento identificativo che faccia sentire gli aderenti quasi come soci di un club esclusivo che produce qualità, non si nascondano i...”soliti noti”.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news