LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Uffizi, i soldi promessi non ci sono. Con denari stornati ai restauri pagate in parte Enel e Telecom
Mara Amorevoli
La Repubblica – Firenze 4/12/2002

I tanto promessi fondi per le spese correnti di Uffizi, Accademia, Cappelle Medicee e gli altri istituti del Polo museale fiorentino ancora non sono arrivati. Nonostante le rassicurazioni del soprintendente speciale Antonio Paolucci e dello stesso ministro Giuliano Urbani, irritati dalla notizia del mancato pagamento di 286.551,43 euro sollecitato dall’Enel, che minacciava la sospensione dell’erogazione di energia elettrica ai musei statali.
Tutta colpa dei ritardi dovuti alla mancanza del regolamento di autonomia per i musei fiorentini, che tuttavia “potevano essere compensati con i meccanismi della contabilità speciale” come hanno dichiarato sia il ministro che il soprintendente. Fatture di fornitori e conti saldati, quindi, dopo due settimane? A quanto pare non è così. “Attingendo alla contabilità speciale, ossia fondi stornati da qualche restauro, per ora sono state pagate solo alcune quote delle bollette arretrate di Enel e Telecom. Ma per quanto riguarda invece le forniture fisse, il soprintendente ammette che resta uno scoperto notevole” dichiarano Enzo Feliciani della Uil e Giulietta Oberosler della Cgil funzione pubblica.
I due rappresentanti sindacali hanno avuto ieri un incontro con il soprintendente Paolucci e il direttore amministrativo Giovanni Lenza. Un’occasione per far chiarezza anche su altri arretrati: sul ritardo dei pagamenti del personale. “Ci sono difficoltà a trovare anche i 260 mila euro per pagare a custodi e a dipendenti lperequazioni e i turni per gli straordinari - spiegano i due sindacalisti - I soldi sono stati promessi, ma i pagamenti forse slitteranno a gennaio. Sia il sovrintendente che il direttore amministrativo ci hanno detto che non hanno fondi neppure per pagare servizi urgenti come le operazioni di pulizia delle fosse biologiche e che quindi è a rischio anche la perfetta funzionalità dei servizi igienici, visto che la ditta fa pressioni per essere pagata dei conti pregressi”. La notizia ha sollecitato battute scherzose tra i funzionari, racconta Feliciani: “Di fatto per ora la situazione che ci ha illustrato il sovrintendente è questa”.
In più devono essere saldati lutti i fornitori dl altri servizi, i muratori, gli Imbianchini, gli elettricisti che da tempo bussano alle casse della sovrintendenza. Oltre a tutti i restauratori che nel 2002 sono stati impegnati alle dipendenze della soprintendenza in lavori non sponsorizzati. Alla data di ieri, comunque, in cassa non risultano neppure i fondi ordinari 2002, accreditati in una lettera ricevuta dalla soprintendenza in data 14 novembre: ma l’iter che avvia l’arrivo dei soldi pari a circa 6 milioni di euro è una lunga via di passaggi burocratici e i ritardi sono comprensibili” come aveva commentato Paolucci.
“Tuttavia il soprintendente Paolucci ci ha assicurato che prima di tutto i primi crediti saranno spesi per il personale e che cercherà di dilazionare i pagamenti dei fornitori. Insomma la pace sindacale gli sta più a cuore” spiega Feliciani, rincuorato dalle rassicurazioni ricevute ieri. Intanto fremono anche le ditte che aspettano i pagamenti arretrati: Leonetto Mugelli dell’impresa edile che da tre generazioni lavora per gli Uffizi si dice pieno di speranze. “Ancora non ho visto una lira, ma qualcosa si deve essere mosso dopo lo scalpore della bolletta dell’Enel, e sono in attesa fiducioso. Magari arrivano davvero per Natale”. Stessa situazione accomuna le forniture dell’elettricità Masi Srl, di impianti idraulici Martini&C., i fabbri, e via dicendo.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news