LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La tutela del patrimonio culturale europeo
08/09/2006, http://www.europarl.it


Il Parlamento ha ormai da tempo identificato il patrimonio naturale, architettonico e culturale dellUE quale un elemento importante dellidentit europea; questa consolidata tendenza trova espressione nella relazione diniziativa, dell'on. Nikolaos SIFUNAKIS (PSE, EL) che invita il Consiglio a riconoscere ufficialmente il contributo dato dal patrimonio culturale all'integrazione dell'Europa per quanto riguarda l'identit e la nazionalit europea, lo sviluppo socio-economico sostenibile, il dialogo tra le culture e la diversit culturale.

Il Parlamento chiede di rivolgere un'attenzione particolare alle zone rurali e una particolare cura alla promozione, valorizzazione e tutela del patrimonio naturale, architettonico e culturale delle zone insulari dell'Europa.

Il Parlamento rileva che non si pu prescindere dalla necessit di realizzare uno studio sistematico del patrimonio delle zone rurali; altres indispensabile un intervento di natura normativa che preveda incentivi per la conservazione di edifici e complessi edilizi tradizionali e misure intese a garantire la compatibilit delle nuove attivit edilizie con l'ambiente edificato di carattere storico e i modelli architettonici locali. Per valorizzare il patrimonio di queste aree, il Parlamento suggerisce lo sviluppo di forme alternative di turismo, come quello culturale, pedestre, ecologico e marittimo.

Il Parlamento esorta poi la Commissione a procedere ad un esame esauriente degli effetti delle proposte legislative nell'ambito artistico- culturale, di modo che in ogni politica dell'Unione possano essere incluse azioni in grado di favorire il patrimonio culturale. Accoglie quindi con favore la recente proposta di creare un inventario europeo del patrimonio culturale e auspica l'istituzione di un "Anno europeo del patrimonio culturale" al fine di sensibilizzare i cittadini europei all'importanza della tutela del loro patrimonio culturale.


Nel contesto dei programmi comunitari esistenti quali il Programma quadro per la competitivit e l'innovazione, la Commissione dovrebbe inoltre promuovere iniziative volte a sostenere l'artigianato, le arti applicate e le attivit professionali, in particolare quelle che rischiano di scomparire e che sono indispensabili per un adeguato restauro e conservazione del patrimonio architettonico. Si rende altres necessaria la formazione di professionisti specializzati nell'uso e nella gestione dello spazio, in architettura, nella ricostruzione e nel restauro di edifici e nelle attivit correlate, di modo che le peculiarit del patrimonio culturale siano conservate e nel contempo adattate alle esigenze contemporanee.


Il Parlamento auspica che, in futuro, venga intrapresa un'azione a favore dei piccoli insediamenti tradizionali, analoga a quella delle capitali europee della cultura. Invita quindi la Commissione a offrire la possibilit - nell'ambito dei progetti pluriennali di cooperazione previsti dal programma Cultura (2007-2013) - di realizzare progetti volti a promuovere gli habitat tradizionali integralmente restaurati, anche se con una popolazione inferiore ai mille abitanti.



I deputati rivolgono un invito ad attivarsi anche alle organizzazioni non governative operanti nel settore della cultura non solo per la conservazione del patrimonio culturale dell'Europa, ma anche per sensibilizzare i cittadini alla sua importanza.


Agli Stati membri, spetta il compito di cooperare con la Commissione nell'attivit di tutela e conservazione del proprio patrimonio culturale anche attraverso i fondi strutturali e le iniziative comunitarie esistenti; la relazione precisa per che le strategie dovrebbero essere coordinate con le autorit centrali e locali e altri enti e istituzioni a livello locale, senza dimenticare che la parte pi significativa del patrimonio classificato di origine religiosa. Daltra parte, gli Stati membri e gli enti regionali e locali sono invitati a prevedere, se del caso, incentivi per la demolizione parziale o integrale, nonch per la ricostruzione di strutture incompatibili con le caratteristiche architettoniche specifiche di un insediamento o della regione in cui si trovano o con l'ambiente naturale e il tessuto edilizio esistente. Inoltre, il Parlamento chiede alla Commissione e agli Stati membri di vigilare affinch non siano concesse risorse comunitarie ad opere che comportino la distruzione di elementi importanti del patrimonio culturale.

http://www.europarl.it/content.asp?dismode=article&artid=939


news

01-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 1 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news