LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Venezia: Tassa di soggiorno, braccio di ferro con gli hotel
Domenica, 12 Novembre 2006 Il Gazzettino online




Cacciari: Cosa cambia se una stanza coster 305 euro invece che 300?. Ma Federalberghi pronta a fare lobby

(r. br.) Ca' Farsetti - anche per bocca del sindaco Massimo Cacciari - ribadisce la sua linea: la tassa di soggiorno si far (Finanziaria permettendo) e a pagare saranno gli albergatori. Ma gli interessati non hanno alcuna intenzione di sottomettersi alla nuova tassa: per questo il presidente dell'Ava, Franco Maschietto, marted voler a Roma, da Federalberghi e Confcommercio, dove si sta studiando un'azione di lobby per contrastare la nuova tassa, e intanto preannuncia che la categoria non affatto disposta a pagare per andare a finanziare i "buchi" delle aziende comunali, senza uno straccio di progetto sul turismo che la coinvolga. Insomma il braccio di ferro continua.
Ieri Cacciari era a Firenze, dove ha fatto il punto sul provvedimento varato dalla commissione bilancio, sottolineando comunque come la Finanziaria cambi ancora ogni giorno e si debba quindi aspettare il suo varo definitivo. Premesso che bisognerebbe colpire di pi il turismo "mordi e fuggi" che non quello che, bene o male, pernotta, il sindaco ha osservato che molto pi difficile colpire il turismo di frequenza giornaliera, quello che arriva con i pullman, che non quello che soggiorna nelle citt. difficile pensare diversamente: possiamo fare una manovra, d'accordo con le categorie, che possa riguardare la Ztl o altro, ma a Venezia abbiamo gi altre imposte, una supertassa sui biglietti dei trasporti pubblici. Quindi l'imposta di soggiorno andr applicata essenzialmente, se potremo applicarla, a coloro che risiedono in albergo. Capisco anche gli albergatori ma, francamente, mi sfugge cosa possa cambiare per un albergo di tre o quattro stelle che tanto a Firenze quanto a Venezia costa sulle 300 euro a notte se queste 300 euro diventano 304 o 305. Una tesi che l'amministrazione comunale ha ribadito anche in un comunicato. Se si voleva modificare l'articolo 9 della Finanziaria introducendo un ticket d'ingresso, l'obiettivo stato mancato, perch chiaro anche nel nuovo testo il riferimento, non all'ingresso ma ai giorni di permanenza, e pertanto non vi alcuna possibilit pratica di estendere la tassa genericamente a tutti coloro che arrivano nelle citt d'arte e/o turistiche; resta pertanto una sola modalit di applicazione della tassa: sulla base delle presenze alberghiere, cosa che il Comune di Venezia ha gi annunciato che far, cercando il massimo accordo con le categorie interessate.

Un accordo, per, che non appare facile. E mentre Federalberghi Veneto lancia un appello perch la norma venga stralciata dalla Finanziaria, il presidente degli albergatori di Venezia, Franco Maschietto, ironizza sul caso lagunare: Cacciari dice che tra 300 e 305 euro non cambia nulla? E allora mettiamo anche il vaporetto a 20 euro. Buttiamola, come si dice, in vacca... Se anche il Comune ripete che bisogna colpire il turismo mordi e fuggi perch poi tassano gli alberghi. esattamente il contrario. Ma il problema vero dove vanno a finire questi soldi: a tamponare la cattiva gestione delle azienda comunali. Ma se le aziende vanno male non certo colpa dei turisti, ma di chi le dirige. L'Ava non vuole pi buttare soldi nel calderone di chi non sa amministrare le sue aziende - incalza Maschietto -. Qui tassano il turismo e basta, senza essere in grado di fare un progetto vero per turismo, senza far partecipare chi gli raccoglie i denari. Che senso ha boicottare il turismo. La trasformazione della citt e irriversibile. E se funziona il turismo funziona la citt.




news

09-11-2018
Rassegna Stampa aggiornata al giorno 09 NOVEMBRE 2018

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

30-04-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni", abbiamo pubblicato un contributo di Vittorio Emiliani: Appena 11 giardinieri per Villa Borghese. Ma l'erba "privata" non è meglio

26-04-2018
Roma. Il nuovo prato di piazza di Spagna non regge, il concorso ippico migra al Galoppatoio

21-04-2018
Anna Somers Cocks lascia The Art Newspaper. Intervista su "Il Giornale dell'Arte"

04-04-2018
VIII edizione del Premio Silvia Dell'Orso: il bando (scadenza 30/9/2018)

29-03-2018
Comitato per la Bellezza: A Palazzo Nardini chiedono già affitti altissimi ai negozi

25-03-2018
Lettera aperta di Archeologi Pubblico Impiego - MiBACT ai Soprintendenti ABAP

25-03-2018
A Foggia dal 5 aprile rassegna Dialoghi di Archeologia

23-03-2018
Comitato per la Bellezza e Osservatorio Roma: Tre richieste fondamentali per salvare Villa Borghese e Piazza di Siena

17-03-2018
Comunicato ANAI sul tema delle riproduzioni fotografiche libere

Archivio news