LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Uniti contro i vandali
Ermete Realacci
L'Unità 14/12/2002

Tra le persone civili e i vandali odierni nessun compromesso è possibile... è necessario combatterli duramente, apertamente, giorno per giorno, senza perdere una sola occasione. Era cocciuto Antonio Cederna e tenace e rigoroso. E lo siamo anche noi di Legambiente. Per questo oggi manifestiamo in molte località d'Italia: per fermare il tentativo di svendita dei beni culturali e ambientali del paese; per contrastare quel perverso circolo vizioso creato da Tremonti - con le sue due spa, Patrimonio e Infrastrutture - che vorrebbe finanziare, che so, il ponte sullo Stretto ipotecando o alienando la storia, la natura, i paesaggi italiani. Ma migliaia di persone manifesteranno anche per impedire la trasformazione del golfo di Brindisi in un mega distributore di energia o lo sventramento della Maremma con l'autostrada Livorno Civitavecchia. Ci rimoviamo contro un assalto al paese, che trova nella Patrimonio spa il simbolo più evidente della volontà di questo Governo di mercificare tutto il possibile.
Cari Tremonti e Urbani, caro Governo insomma - questo è il messaggio - così non va. A sorpresa Emiliani e Chiarante rovesciano i corni del problema. Sono loro a scriverci sulla prima pagina de l'Unità di ieri: cara Legambiente, così non va. Affermano che scendendo in piazza rompiamo quella linea unitaria che ci ha visto insieme in «numerosi e importanti convegni». Bene, siamo certi che sia poco più di una querelle da bottega sostenere che il dibattito e il seminario rispondano a logiche unitarie, mentre le manifestazioni no. Visto che Berlusconi, Tremonti e Urbani sembrano infischiarsene delle argomentazioni generose e garbate, dei sagaci passaggi legislativi e persino degli ammonimenti del Presidente della Repubblica, per provare a batterli ogni associazione deve mettere in campo tutte le armi che ha a disposizione. È, l'insieme delle manifestazioni odierne sotto lo slogan «l'Italia non è in vendita», un elemento di ricchezza di un percorso comune: bloccare lo smantellamento del concetto di tutela e di valorizzazione dei beni culturali e ambientali così faticosamente (e mai compiutamente) conquistato.
Con un vasto cartello di associazioni, dal Wwf a tante altre, abbiamo lavorato insieme e continueremo a farlo. La crescente sensibilità dell'opinione pubblica è anche figlia di questo impegno comune. Quanto a Legambiente, da sempre ci sforziamo di riportare sul territorio i temi di cui si discute a livello nazionale, di farne occasioni di mobilitazione e di pressione sui decisori politici. Vogliamo mettere nel paese più anticorpi possibili contro rischi di svendita o di nuove sanatorie edilizie, spiegare agli italiani cosa sta succedendo, far nascere una resistenza capillare. Con iniziative che non sono feste a inviti: oggi infatti ci saranno sindaci e comitati locali, c'è l'Arci e i social forum, ci sono le sezioni locali di Italia Nostra e del Wwf, tanti comuni cittadini che, come noi, sentono Alba Fucens e la Maremma toscana carne una parte inscindibile e incedibile della loro storia e della loro tradizione. Beni che non possono essere venduti, ceduti in comodato d'uso, noleggiati, trasformati. Non bisogna perdere dunque una sola occasione – come avvertiva Cederna nell'introduzione ai Vandali in Casa del 1956 – questi nuovi vandali vanno combattuti con parzialità e passione e intransigenza, guardandoci bene dall'indulgere, dal giustificare, dal capire le loro ragioni, dallo storicizzare per stanchezza. A furia di andare al fondo dei problemi si dimentica la necessità della lotta immediata...



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news