LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Art Finance. Dal private banker prestiti e consulenza
Ma. Pi.
Il Sole 24 ore Plus 14/4/2007

A livello internazionale il tema della finanziarizzazione dell'arte pi frequente. A New York Citigroup Private Bank conta su un Alt Advisory Service in grado di guidare clienti private nella ricerca, valutazione e vencita-acquisto di opere d'arte. Il servizio di Art Finance valuta le opere possedute dal cliente arrivando a finanziare per 20 anni fino alla met del bro valore (le opere vengono utilizzate come collateral) con erogazioni minime di 5 milioni di dollari; per i collezionisti privati il valore minimo per ogni pezzo usato come collateral di lOOmila dollari.
In Italia in ordine sparso le banche offre no consulenza o prodotti di leasing. Si va dai pacchetti mass market all'omert one to one, al centro sempre il problema della garanzia.
Unione Fiduciaria, per esempio, sta studiando insieme ad alcune banche popolari come la Sondrio, Emilia Romagna ed Etruria, finanziamenti e leasing collegati all'acquisto di opere d'arie ponendosi in qualit di garante del cliente. Il gruppo Mps offre consulenza. Se un cliente ci chiede di ottimizzare o acquistare opere d'arte spiega Angelo Deiana, responsabile mercato private del gruppo Mps siamo in grado di costruire sistemi di finanziamento su misura, basati sulla copertura patrimoniale complessiva del cliente.
Anche MCC (Capitalia) opera nel leasing rivolto all'acquisizione di opere d'arte. L'expertise maturata quasi decennale, seppur focalizzata su una nicchia di clientela selezionata composta da galleristi, professionisti e imprese di elevato standing dicono da Capitalia. MCC ha impostato la sua proposizione di valore al cliente sulla flessibilit del finanziamento, optando per un'offerta confezionata su misura delle esigenze specifiche di ciascun cliente piuttosto che sulla definizione di prodotti standardizzati e industrializzati.
Due anni fa Intesa Private Banking ha lanciato Intesa Prospettiva con Intesa Leasing destinato ai collezionisti che non vogliono smobilizzare parte del patrimonio gestito dalla banca. Distribuito presso antiquari e galleristi il contratto di leasing consente di acquistare opere d'antiquariato e di arte contemporanea cedute in locazione finanziaria a fronte del pagamento di un canone mensile. Alla fine del contratto biennale (+5 anni) il cliente pu riscattare al valore di opzione d'acquisto dell'1% il bene, al valore predeterminato all'inizio. L'anticipo richiesto al cliente fino al 50% del valore del bene. Tra i servizi aggiuntivi sono previsti consulenza e copertura assicurativa specializzata, restauro, custodia e trasporto dell'opera. Lo consideriamo un servizio aggiuntivo all'attivit di asset management della banca spiega Antonello Di Mascio, responsabile marketing di Intesa Private Banking. Assistiamo il cliente nella fase d'acquisto e di valutazione dell'opera e finanziamo importi mediamente di 100-200mila euro fino al milione e la maggior richiesta verso l'acquisto di opere d'arte contemporanea. Infine Locat, la societ del Gruppo UniCredit, gi dal 2003 attraverso Locat Art leasing propone a professionisti e aziende finanziamenti ad hoc a tasso fisso o indicizzato, senza garanzie ipotecarie e con uno specifico servizio assicurativo con Axa Art.




news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news