LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

ECOMAFIE: LEGAMBIENTE, BUSINESS DA 23 MLD EURO. TRE REATI OGNI ORA
(ASCA) - Roma, 17 apr - 2007



Il bilancio dell'anno appena
trascorso descritto nel Rapporto Ecomafia di Legambiente e'
di tre reati contro l'ambiente ogni ora. Nel 2006 sono state
accertate dalle forze dell'ordine 23.668 infrazioni (contro
le 23.660 del 2005) e le quattro regioni a tradizionale
presenza mafiosa, Sicilia, Calabria, Puglia e Campania sono
stabilmente ai primi quattro posti della classifica con il
45,9% dei reati ambientali. Le notizie piu' preoccupanti
arrivano dai rifiuti, soprattutto quelli speciali pericolosi
e non, che alimentano sempre piu' i profitti delle
organizzazioni criminali. Ma e' emergenza anche sul fronte
del cemento illegale, del traffico e dello sfruttamento degli
animali, dell'inquinamento. Sono infine in lieve aumento i
furti di opere d'arte (1.212, contro i 1.202 del 2005) e la
regione piu' colpita e' sempre il Piemonte, seguita da Lazio,
Lombardia e Campania.
''L'Italia subisce l'ecocriminalita' piu' di altri Paesi
europei - ha commentato Roberto Della Seta - anche perche' le
mafie hanno introdotto stabilmente nei loro traffici il
business ambientale. Per questo e' importante mettere le
forze dell'ordine nelle migliori condizioni per continuare al
meglio l'opera di repressione delle ecomafie. Per questo e'
importante lavorare molto sulla prevenzione. Per questo e'
fondamentale mettere in pratica anche strumenti normativi
adeguati. Sono stati assunti impegni sicuramente positivi:
gli stanziamenti, nell'ultima legge Finanziaria, per
sostenere la demolizione delle costruzioni abusive e rendere
piu' efficace la lotta all'ecomafia; l'istituzione,
nell'agosto 2006, dell'Osservatorio sui crimini ambientali
presso il ministero dell'Ambiente; l'annuncio, da parte del
ministro della Cultura, di un deciso rafforzamento delle
attivita' d'indagine e di repressione contro chi aggredisce i
beni paesaggistici del nostro paese. Ma la reazione dello
Stato resta drammaticamente al di sotto dell'asprezza della
minaccia ecomafiosa. Servono nuovi e piu' decisi passi
avanti, due sopra tutti: inserire a pieno titolo i reati
ambientali nel codice penale, superare la gestione
commissariale dei rifiuti nel Sud, che non ha sconfitto
l'illegalita' e ha deresponsabilizzato le istituzioni
regionali e locali''.
Da quest'anno, il rapporto Ecomafia diventa un libro,
pubblicato dalla casa editrice Edizioni Ambiente. Una
collaborazione grazie alla quale nascera' una vera e propria
collana editoriale: VerdeNero, che vedra' i migliori autori
di ''noir'' italiani alle prese con le storie vere raccontate
nelle diverse edizioni di Ecomafia.




news

19-05-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 19 maggio 2019

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

Archivio news