LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Bocciati i ticket sulle città d’arte. Polemica sui musei gestiti dai privati
R. La.
Il Messaggero 18/12/2002

Si accavallano le sorprese della Finanziaria a proposito di quello che in Italia certamente non manca: la ricchezza di musei, siti archeologici e città d’arte. Mentre proseguono le polemiche sull’emendamento presentato da An, che consente l’affidamento in gestione di musei interi ai privati, scompare dall’orizzonte delle possibili novità il ticket sulle città d’arte. Il Senato ha infatti bocciato la proposta diessina per l’introduzione di una "minitassa di presenza" (al massimo 5 euro al giorno per persona), applicata alle presenze giornaliere negli alberghi e all’ingresso nei centri storici. Esprimendo il parere negativo del governo, il sottosegretario Giuseppe Vegas ha affermato che «avrebbe limitato il diritto Costituzionale alla libertà di circolazione». Inoltre, «introdurre dei ticket che disincentivino il turismo e che ci pongano a rischio di essere mal visti a livello internazionale mi sembrebbe altamente pernicioso».
I Comuni, privati della prospettiva di qualche entrata in più protestano. Paolo Costa, sindaco di Venezia e vicepresidente dell’Anci, considera «risibili» gli argomenti del sottosegretario. «Perché non si capisce dove venga intaccato il diritto costituzionale alla libertà di circolazione, quando si parla di un ticket che riguarda solo i turisti», quegli stessi turisti, aggiunge, che «è il caso di Venezia, da sempre manifestano piena disponibilità ad accettare un modesto costo aggiuntivo nella consapevolezza che questo servirà a preservare e a mantenere quel patrimonio artistico del quale vogliono godere». Inevitabile conseguenza dell’affossamento di questa proposta sarà che- aggiunge Costa- «in una situazione che vede il drastico ridursi dei trasferimenti dallo Stato agli enti locali il costo del mantenimento dei monumenti delle città d’arte sarà d’ora in poi escusivamente a carico delle comunità locali, cioè dei cittadini».
Di tutt’altro avviso è la Confedilizia, soddisfatta dello scongiurato pericolo del «ritorno a gabelle medioevali». Il presidente Corrado Sforza Fogliani dice che «sarebbe ora che i Comuni italiani cominciassero a mettersi in testa che c’è anche un versante delle uscite su cui si può agire, e non solo quello delle entrate».
Il sottosegretario Vegas ha invece difeso la novità di questa Finanziaria sulla gestione dei beni culturali. «Gestione ai privati non vuol dire che i beni vengono rubati. Se uno conserva un bene e risparmia anche un po’ non mi sembra una cosa da buttar via».
Eppure sono in molti ad essere preoccupati di questo cambiamento, perchè una cosa è la valorizzazione, e altra cosa è la tutela dei beni, che è un tutt’uno con la funzione del gestore. Il Fai, Italia nostra e il Wwf hanno scritto al ministro Urbani chiedendogli di modificare il testo del maxiemendamento, perché così «si rischia di derogare dai compiti e dalle funzioni che riteniamo debbano rimanere in mano pubblica». E ancora. «Finora solo i servizi finalizzati alla valorizzazione potevano essere dati in concessione ai privati». Giovanna Melandri, diessina, ex ministro dei Beni culturali ricorda che già nella scorsa Finanziaria il governo tentò di introdurre questo cambiamento, «ma che l’opposizione pretese e ottenne che si esplicitasse che la sfera della tutela non poteva che rimanere in mano allo Stato. Governo e maggioranza evitino, almeno questa volta, di ripetere l’exploit».



news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news