LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Camera: ok ddl delega ambiente, torna al Senato
ANSA, 15/10/2003

La Camera dice si' al disegno di legge con il quale il governo chiede al Parlamento la delega per riscrivere le regole dell'intera politica ambientale del Paese. Hanno votato a favore 255 deputati, tutti i gruppi della Cdl. Molto critiche le opposizioni che hanno votato contro il provvedimento. I no sono stati 204. Il testo e' stato modificato durante l'esame in commissione Ambiente e in Aula: in alcuni casi le votazioni in assemblea sono state bipartisan. Il provvedimento dovra' dunque tornare a Palazzo Madama per la quarta lettura.
ANSA,15/10/2003 12:34



Il disegno di legge indica sette materie sulle quali il governo dovra' intervenire: gestione dei rifiuti e bonifica dei siti contaminati; tutela delle acque dall'inquinamento e gestione delle risorse idriche; difesa del suolo; gestione delle aree protette; risarcimenti contro i danni ambientali; procedure per la valutazione dell'impatto ambientale; tutela dell'aria e riduzione delle emissioni inquinanti. Una volta approvata la legge delega, il ministero dell'Ambiente nominera' una commissione di 24 esperti, che dovranno riscrivere le regole. Al massimo entro un anno dall'approvazione definitiva del Parlamento, i commissari dovranno presentare il loro lavoro alle commissioni competenti di Camera e Senato, che avranno a disposizione un doppio parere. Il governo avra' in tutto 18 mesi di tempo per adottare i decreti legislativi. Entro due anni dall'entrata in vigore dei decreti dovranno quindi essere emanati i regolamenti attuativi. Poche le modifiche apportate dalla commissione Ambiente e dall'Aula: la piu' rilevante riguarda lo stralcio di tutta la parte sui servizi pubblici locali, che e' stata infatti inserita nel cosiddetto 'decretone' di accompagnamento alla Finanziaria. Tutti i gruppi della Cdl hanno votato compatti il Ddl sostenendo che il provvedimento e' un importante passo avanti nella riforma della legislazione ambientale. Secondo il capogruppo di Forza Italia in commissione Ambiente, Maurizio Lupi, il testo fa ordine nella giungla delle norme ambientali e rappresenta una concreta difesa dell'ambiente contro l'impostazione ideologica del passato. Per tutti i partiti dell'opposizione, nessuno escluso, il Ddl rappresenta una delega in bianco al governo, un ''manifesto programmatico - ha detto il Verde Marco Lion - dell'incultura ambientale dell'esecutivo''. ''Una legge - ha aggiunto il diessino Fabrizio Vigni - che riporta indietro l'Italia di vent'anni''. Accolto un ordine dei Verdi con il quale il governo si impegna ad affrontare la questione dei rifiuti radioattivi che ancora non sono stati smaltiti. ''E' una vera e propria emergenza nazionale - ha osservato Mauro Bulgarelli - perche' la presenza di rifiuti radioattivi 'senza fissa dimora' rappresenta una vera e propria 'bomba ecologica'''.
ANSA, 15/10/2003 13:52






news

16-03-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 16 marzo 2019

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

18-09-2018
Il Ministro Bonisoli: abolire la storia dell'arte

16-09-2018
Le mozioni dell'VIII Congresso Nazionale di Archeologia Medievale

14-09-2018
Manifesto della mostra sulle leggi razziali e il loro impatto in un liceo triestino.La censura del Comune

12-09-2018
Bando Premio Silvia Dell'orso: il 30 settembre scadono i termini per candidarsi

03-09-2018
Appello per la salvaguardia dellArchivio e del patrimonio culturale delle Acciaierie di Piombino

24-08-2018
A due anni dal terremoto in centro Italia

08-08-2018
Comitato per la Bellezza. Altro palazzone di 6 piani in piena riserva naturale del Litorale romano

24-07-2018
Da Emergenza Cultura: San Candido (BZ), uno sfregio che si poteva e doveva evitare

21-07-2018
Inchiesta de "L'Espresso" di Francesca Sironi: Il ministro Alberto Bonisoli e la scuola offshore

20-07-2018
Associazione Nazionale Archeologi. MIBAC: il titolo non è unopinione!

08-07-2018
Su Eddyburgh un intervento di Maria Pia Guermandi sull'Appia Antica

13-06-2018
Disponibile la relazione di Giuliano Volpe sull'attività del Consiglio Superiore

12-06-2018
Lettera aperta al Sig. Ministro dei Beni Culturali dott. Alberto Bonisoli: Per un futuro all'archeologia italiana

04-06-2018
Dalla rete: sul nuovo governo e sul nuovo ministro dei Beni culturali

19-05-2018
Sul contratto M5S - Lega vi segnaliamo...

17-05-2018
Cultura e Turismo: due punti della bozza Di Maio - Salvini

15-05-2018
Sulla Santa Bibiana di Bernini: intervento di Enzo Borsellino

13-05-2018
Premio Francovich 2018 per il miglior museo/parco archeologico relativo al periodo medievale

04-05-2018
Nella sezione "Interventi e recensioni" abbiamo pubblicato un contributo di Franco Pedrotti sul depuratore della piana di Pescasseroli: una sconfitta del protezionismo italiano

01-05-2018
Archistorie: rassegna di films sull'architettura dell'Associazione Silvia Dell'Orso

Archivio news