LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Beni demoetnoantropologici: convegni e sfilate, ma le proteste?

Riceviamo da un utente e pubblichiamo la seguente testimonianza. Come al solito siamo aperti a repliche risposte e correzioni -anzi spereremmo di riceverne -, come ad ulteriori conferme o altre indicazioni nel senso di questo intervento.

Vorrei segnalare alcuni problemi relativi ai nostri beni etnoantropologici, in particolare immateriali. Il 29 settembre avr luogo a Roma il convegno "Le nuove convenzioni UNESCO:il coinvolgimento delle Regioni e degli Enti Locali nella loro attuazione e promozione". Il programma disponibili al seguente link:

http://www.bncrm.librari.beniculturali.it/ita/esposizi/fs2007.htm

L'iniziativa nasce in buona parte da una commissione che Rutelli ha istituito, la "Commissione scientifica per la valorizzazione delle tradizioni" ("Da Rutelli e Costanzo un progetto per valorizzare le tradizioni", in http://www.patrimoniosos.it/rsol.php?op=getarticle&id=26724 ).

Il convegno, relativo ai beni che gli antropologi studiano, tutelano e documentano sul territorio - anche queli dello stesso Ministero e spesso a loro spese come altri colleghi (vedi http://www.patrimoniosos.it/rsol.php?op=getcomment&id=982 ) - non prevede l'intervento di rappresentanti della Direzione Generale per il Patrimonio storico artistico ed etnoantropologico, n di demoetnoantropologi del MIBAC: non viene dunque considerato il ruolo istituzionale di chi opera da decenni in questo campo. L'iniziativa in questione ha inoltre, come evento esemplare
(programma: http://www.bncrm.librari.beniculturali.it/ita/esposizi/image/patrimonio_2007_festa.pdf ), la sfilata ai Fori Imperiali, il 30 settembre, di selezionati beni immateriali materializzati, che tanto rievoca certe immagini del ventennio. Se proprio al passato dobbiamo attingere, tornasse invece la Mostra di Etnografia Italiana del 1911 (da cui ebbe origine il Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari), tornassero i Loria e i raccoglitori dell'epoca! Naturalmente oggi quasi impossibile fare ricerca sul territorio e raccogliere dati e documenti, in assenza di una programmazione lungimirante e di adeguati finanziamenti. Le competenze dei funzionari, da molto tempo svilite per mancanza di fondi e con costose attribuzioni di consulenze esterne - talvolta con attribuzione di competenza, da parte del Ministero, magari ad altri studiosi che non appartengono al ruolo di demoetnoantropologi - corrono il rischio di essere del tutto annullate. A cosa servono le alte professionalit dei direttivi demoetnoantropologici - oltre 30 anni di esperienza - se ai demoetnoantropologi impedito di accedere non soltanto alla dirigenza, per mancanza di concorsi specifici, ma anche, in questo caso, addirittura alla parola?



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news