LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

MILANO - Ecco perch i parcheggi restano fermi
GIUSEPPINA PIANO
26-09-07, La Repubblica, MILANO



I costruttori accusano la Soprintendenza: 'Rilievi archeologici troppo lenti, le spese raddoppiano'


A catalogare mura e reperti nei quattro cantieri del centro una sola societ, L' assessore Croci 'Il Comune subisce le scelte di altri e non pu fare nulla' Il silos di piazza Meda doveva essere pronto nel febbraio scorso: coster 5 milioni in pi




In meno di quattro anni, nella Valle del Nilo, i templi di Abu Simbel vennero smontati e trasferiti per salvarli dalla diga di Assuan. In piazza Meda, in due anni e mezzo di scavi, non sono neppure partiti davvero i lavori per costruire un parcheggio.


Nell' acqua della Darsena c' un cantiere che langue da pi di tre anni, in piazza XXV Aprile se tutto va bene si finir un anno dopo il previsto. Ovunque ritardi, e ovunque costi lievitati che alla fine ricadranno sugli utilizzatori di questi parcheggi pubblici, gli automobilisti. Le ricerche archeologiche sono troppo lunghe, attaccano i costruttori. Quegli scavi hanno portato alla luce le fondamenta dei Bastioni spagnoli in piazza XXV Aprile, i resti di un muro e di una conceria di epoca romana in piazza Meda, tracce di un antico cimitero in Sant' Ambrogio e di un antico canale in Darsena. Memorie del passato che in nessun caso, per, eviteranno la costruzione dei quattro grandi parcheggi pubblici decisi dalla giunta Albertini in project financing. Quelli in cui, in futuro, si potr lasciare la macchina per un' ora o pi. Il problema che i cantieri per costruirli, di fatto, non sono mai partiti per colpa degli scavi archeologici lunghissimi e delle vertenze burocratiche infinite tra Comune e vincitori delle gare. Un Comune latitante, attaccano ancora i costruttori. In Darsena, finite le indagini archeologiche, da pi di un anno Palazzo Marino non riesce a sbloccare le procedure per far ripartire il cantiere. E ovunque spesso, solo per spostare tubi del gas e cavi, si aspetta anche mesi. Per i ritardi devono rivolgersi alla Soprintendenza - replica l' assessore alla Mobilit, Edoardo Croci - il Comune subisce le sue scelte e non pu incidervi. Ma anche chi ha vinto le gare per quei progetti accusa la Soprintendenza archeologica, che sorveglia su tutti i quattro grandi progetti in corso (Meda, XXV Aprile, Darsena, Sant' Ambrogio) e sugli scavi archeologici che esegue un' unica societ privata. Le imprese costruttrici le hanno affidato l' incarico e la pagano per ogni lavorata. La societ si chiama Sla, Societ lombarda di archeologia, e da l Dominic Salsarola nega che quello degli scavi archeologici sia anche un business: I margini di guadagno sono limitatissimi. E noi eseguiamo quello che dice la Soprintendenza. Dalla stessa Soprintendenza archeologica, per, riconoscono che il problema-parcheggi c' . Con una complicazione in pi: da un anno ormai la Lombardia non ha un proprio Sovrintendente, ma la reggenza affidata a quello dell' Emilia Romagna, Luigi Malnati. I progetti di tutta la citt di Milano li sorveglia sul campo una sola ispettrice archeologa. E il reggente Malnati, da Bologna, dice: Gli scavi devono essere fatti con criteri stratigrafici scientifici, non si possono fare con la ruspa e i tempi non possono essere quelli dei costruttori. Per vero che la mole di lavoro portata dai nuovi parcheggi a Milano enorme, e abbiamo deciso di concerto con la Soprintendenza regionale di creare un gruppo di lavoro misto che coadiuvi l' ispettrice archeologa. Il sovrintendente Malnati dice di non potersi esprimere nello specifico sui reperti trovati in piazza Meda o in Darsena. Ma avverte: Il fatto che una stessa societ esegua gli scavi in diversi cantieri un indizio di scarsa concorrenza. Ma sono le ditte costruttrici a fare l' affidamento, e la Soprintendenza ha avuto da me precisa disposizione di trasmettere loro l' elenco di diverse societ accreditate tra cui scegliere. Assistiamo a scavi archeologici puri, sembra di essere alle Piramidi, dice invece Paolo Locati, il direttore del cantiere per il parcheggio in costruzione in piazza Meda. Un autosilo che doveva gi essere gi finito, nel febbraio 2007, e che invece finora di fatto non si ancora neppure iniziato a costruire. Le ditte che hanno vinto il project financing del Comune, nel frattempo, sostengono che i costi tra indagini archeologiche e fermo cantiere per loro sono aumentati di cinque milioni di euro. E gli scavi preventivati a macchina sono poi diventati quasi totalmente a mano e stanno creando una lievitazione dei costi, fa eco Giampietro Villoresi dal cantiere di piazza XXV Aprile, un anno di ritardo accumulato e 2,5 milioni di euro di costi in pi. In Darsena, dopo tre anni di cantiere impantanato, i maggiori costi sarebbero di cinque milioni. Oggi solo il parcheggio in Sant' Ambrogio a non essere in ritardo: Siamo ancora nella fase degli scavi archeologici, ma alla fine sia i tempi che i costi dovrebbero essere rispettati, dice il costruttore Claudio De Albertis. Sottolineando invece come serissimo problema lo spostamento dei sottoservizi. Quello che certo che ovunque il sistema del project financing difende comunque le imprese costruttrici: i maggiori costi dovranno essere risolti in qualche modo con il Comune, aumentando la redditivit dell' opera, e dunque i posti auto o le tariffe di sosta o i prezzi dei box in vendita per i residenti. Risultato: si prospettano lunghi contenziosi con Palazzo Marino, ma anche maggiori costi per i milanesi.



news

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

13-09-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 settembre 2019

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

29-12-2018
A proposito dell'appello agli archeologi: "Firme e coerenza" di Pier Giovanni Guzzo

18-12-2018
APPELLO AGLI ARCHEOLOGI

28-11-2018
Nell'anniversario dei Washington Principles. Lo Stato italiano ha fatto poco per la restituzione dei beni culturali di proprietà ebraica

Archivio news