LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Newslettere DemanioRE: Sardegna riqualifica tre aree dismesse - BARI - Selezionati 10 progetti per nuovo museo archeologico
28 settembre 2007, newsletter Demanio RE

La Regione Sardegna ha indetto tre gare d'appalto per la riqualificazione delle aree dismesse delle societa' Palmas Cave Srl (113 ettari in localita' 'Su monti de su Sennori', nel Comune di Sant'Antioco), Seamag (14 ettari in localita' Ponti, sempre a Sant'Antioco) e Carbosulcis Spa (56 ettari in localita' Seruci, nel Comune di Gonnesa). I tre compendi immobiliari, considerati di particolare interesse paesaggistico, saranno affittati per 50 anni, allo scopo di valorizzarli sotto i profili economico, turistico, naturalistico e ricettivo. Le tre gare si svolgeranno in un'unica fase e verranno aggiudicate all'offerta economicamente piu' vantaggiosa. Nel dettaglio, gli importi a base d'asta sono fissati in 5 milioni di euro per la proprieta' Palmas Cave, 1,5 milioni per l'area della Seamag e 4,7 milioni per la proprieta' della Carbosulcis. Le offerte dovranno pervenire entro le ore 13 di venerdi' 14 dicembre 2007 negli uffici dell'Assessorato regionale dell'Industria, in viale Trento 69, a Cagliari.
Ecco, di seguito, una breve scheda delle tre aree sarde interessate ad interventi di riqualificazione.
Palmas Cave
Situata in localita' 'Su monti de su Sennori', copre un'estensione di circa 274 ettari (161 in area pubblica e circa 113,5 di compendio industriale) e comprende due cave di magnesio, una cava di pietra, un'ex fornace e alcuni frantoi. I privati che presenteranno le proposte progettuali dovranno riqualificare l'ambiente, mettendo in sicurezza le cave, collegando a queste opere un piano di sviluppo e di valorizzazione economica, turistica, naturalistica e ricettiva.

Verra' inoltre consentita la realizzazione di una volumetria di strutture ricettive non superiore a 60mila metri cubi e potra' essere concessa un'ulteriore area per specifiche esigenze del progetto. All'interno dell'area e prospiciente il mare sorge inoltre una villa della superficie di circa 450 metri quadrati. L'importo a base d'asta e' di 5 milioni di euro. Il bando per l'affitto di quest'area, considerata di particolare interesse paesaggistico, era gia' stato pubblicato lo scorso 5 febbraio 2007, con un importo di base di 7,5 milioni di euro. La gara era stata tuttavia dichiarata deserta perche' non erano pervenute offerte entro il termine fissato per lo scorso 15 giugno 2007.
Seamag
Nel vecchio stabilimento che produceva ossido di magnesio, di proprieta' di Seamag (ex Sardamag) a Sant'Antioco, sorgera', secondo il progetto della Regione Sardegna, un complesso turistico, con un approdo per imbarcazioni. L'intero compendio si prepara quindi ad ospitare attivita' ricettive, un approdo nautico a fini turistici ed iniziative concernenti la cantieristica nel porto di Ponti. Sara' inoltre possibile realizzare volumetrie, per una cubatura massima di 25mila metri cubi. Entro settembre verra' completata l'opera di demolizione delle strutture industriali esistenti (sei grossi silos, capannoni e impianti) e per la fine del 2007 sara' portato a termine il conseguente smaltimento dei rifiuti derivanti dalla demolizione delle opere in rilievo. E' infine prevista la vendita dell'idrossido di magnesio ancora presente nel compendio. L'importo a base d'asta e' di 1,5 milioni di euro.
Seruci
Un'area termale sorgera' a Seruci, nel Comune di Gonnesa, in una zona di proprieta' della Carbosulcis. La Regione Sardegna propone infatti agli imprenditori privati di prendere in affitto l'area di 56,17 ettari per i prossimi 50 anni, realizzando un progetto di sviluppo sostenibile con l'ambiente circostante.

L'importo a base d'asta del bando e' stato fissato in 4,7 milioni di euro. Ad una distanza media dalla costa di circa due chilometri, si potra' disporre di risorse idriche potenzialmente suscettibili di alimentare iniziative di termalismo, in un'area coperta da strutture industriali e di servizi, per una volumetria di 65mila metri cubi. Si tratta, in massima parte, di capannoni industriali e di impianti per la lavorazione, per il lavaggio e la prima trasformazione del carbone, oltre alle strutture di servizio per i lavoratori. Il recupero, la riqualificazione e il riutilizzo di queste costruzioni dovra' passare obbligatoriamente attraverso le norme del Piano Paesaggistico Regionale, mentre e' garantita la libera localizzazione di ulteriori volumetrie realizzate da chi si aggiudichera' l'area.
25 settembre

--------------------

Selezionati 10 progetti per nuovo museo archeologico

(ANSA) - BARI - Si e' conclusa la prima fase del concorso nazionale di progettazione destinato a rinnovare la veste del museo archeologico provinciale dell'ex convento di Santa Scolastica. Sono stati scelti dieci gruppi progettuali sulle 52 domande di partecipazione inviate alla Provincia di Bari.
Il 28 settembre ci sara' il primo sopraluogo dei progettisti e tra novanta giorni verranno consegnati i progetti preliminari che verranno esaminati dalla commissione di esperti che, entro fine gennaio 2008, scegliera' il migliore e il piu' adatto alle esigenze di ristutturazione dell'edificio che e' anche sito archeologico. I dieci gruppi di progetto sono composti tutti da professionisti di fama internazionale, di cui i capogruppo sono Gae Aulenti, Massimo Carmassi, Alberto Ferlenga, Anna Maria Indrio, Paolo Marconi, Cesare Mari, Franco Purini, Antonello Stella, Jean Muchel Wilmotte e Luca Zevi. L'investimento e' stimato sui 12 milioni di euro a cui parteciperanno Stato, Regione e Provincia.
26 settembre


http://www.demaniore.com/opencms/demanioRe/start.do


news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news