LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Tremonti alle Fondazioni: erogazioni, serve il nostro ok
Rossella Lama
Il Messaggero 22/12/2002

ROMA — C’è una novità nel braccio di ferro tra Fondazioni e e ministero dell’Economia. La partita sembrava congelata in attesa della sentenza della Consulta che deve decidere se davvero le nuove norme del ministro Tremonti sono incostituzionali come sostengono le Fondazioni. Nella tarda serata di venerdì sera dal ministero è partita una lettera indirizzata a tutte le Fondazioni bancarie, e all’Acri, l’associazione che le rappresenta presieduta da Giuseppe Guzzetti.
Una lettera che ha per oggetto: «Ordinaria amministrazione e documento programmatico previsionale». Il passaggio saliente è in queste righe:« Il documento programmatico previsionale, con il quale la fondazione definisce le linee generali degli interventi istituzionali e della gestione del patrimonio per l’esercizio successivo rappresenta, per la sua portata, un atto eccedente l’ordinaria amministrazione. Pertanto la sua esecuzione deve essere autorizzata da questa autorità di vigilanza». E ancora:«in assenza dell’autorizzazione le fondazioni non potranno dare esecuzione al documento e limiteranno la propria attività al completamento degli interventi in corso». Una volta ottenuta l’autorizzazione «le fondazioni potranno dare esecuzione ai nuovi interventi con esso coerenti, nei limiti in cui questi siano riconducibili all’ordinaria amministrazione. Al di là di tale limite occorrerà richiedere apposita autorizzazione».
Insomma il documento programmatico, quello con cui le Fondazioni decidono a favore di chi effettuare quelle erogazioni che sono la loro stessa ragion d’essere, non è per il ministero "attività ordinaria", e quindi deve ottenere il beneplacito di Tremonti.
Perché il Tesoro fa questa puntualizzazione? Per capirlo bisogna fare un passo indietro. Alla decisione presa dal Tar meno di un mese fa, sul ricorso presentato contro la riforma Tremonti dalle Fondazioni. I giudici hanno ritenuto fondati i dubbi di costituzionalità sollevati dagli enti, e hanno mandato tutto alla Consulta. In attesa di un chiarimento su tutta la linea, hanno anche sospeso quelle norme secondarie fissate dal ministero il cui rispetto avrebbe pesantemente condizionato le decisioni delle Fondazioni. Tra queste c’era anche la circolare del 23 ottobre, con la quale Tremonti prescriveva che i documenti programmatici non dovessero contenere più di 3 settori di intervento. Rispetto al passato si trattava di un restringimento dell’autonomia decisionale degli enti. Il Tar ha congelato questa novità.
La lettera di venerdì riapre i giochi, perchè il ministero puntualizza che comunque i documenti programmatici dovranno essere autorizzati.
Da un anno le Fondazioni sono nel caos, in guerra aperta contro la riforma Tremonti, che considerano uno scippo dei loro patrimoni. E il traguardo della riforma ancora non si vede.

http://ilmessaggero.caltanet.it/


news

20-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 20 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news