LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Arte, risveglio senza progetto
Francesco Galdieri
Il Mattino 18/01/2004


Uno storico e critico d’arte sui generis, impostosi come organizzatore di mostre evento con punte di 600.000 visitatori, come L’et di Van Gogh che ha convogliato a Trieste un indotto di 15 milioni di euro. Marco Goldin, 42 anni - a capo di Linea d’ombra, impresa con pochi e fidati collaboratori, che da Conegliano Veneto si occupa di attivit espositive - personifica un caso unico in Italia: quello del promotore-manager culturale, capace di coniugare arte e business. E dopo il successo conseguito con la programmazione di mostre a Treviso, Goldin stato recentemente ingaggiato da Brescia, con un contratto quadriennale di 12 milioni di euro. A Goldin abbiamo chiesto un’opinione sullo "stato dell'arte" a Napoli. E non solo.
Quale la sua impressione dell’attuale panorama artistico per il contemporaneo, a Napoli?
Sia da Torino che da Napoli emerge un fortissimo risveglio. Sono due citt che hanno fatto passi in avanti giganteschi negli ultimi anni. Il concetto portante dell’operazione-piazza del Plebiscito mi piace. Sono favorevole alla contaminazione tra "cornici" storiche e linguaggi contemporanei, purch instaurata con garbo. Certo, l’assenza di un museo per il contemporaneo costituisce una carenza grave, ben tamponata, per, da una serie di palliativi. La posizione dominante di un critico, a Napoli, speculare alla situazione nazionale. In Italia siamo abituati alle ”parrocchie” e alle ”province”. Se Achille Bonito Oliva stato individuato come consulente per il contemporaneo, perch non dotarsi di figure simili per altri settori dell’arte?.
La sua per caso una candidatura?
Non proprio, visti i precedenti! Tra fine 2001 e i primi mesi del 2002, contattato dal Comune, venni a Napoli in tre occasioni per definire il progetto e per valutare gli spazi per una mostra sulla falsariga de L’oro e l’azzurro. I colori del Sud da Czanne a Bonnard, attualmente in corso a Treviso. Un’esposizione sul viaggio lungo le coste del Mediterraneo dei grandi pittori nordeuropei, dalla met dell’Ottocento fino agli espressionisti, con quadri di Renoir, Monet e Van Gogh, tra gli altri.
Quali furono i suoi interlocutori?
Assieme all’assessore Rachele Furfaro ed altri funzionari del Comune, effettuammo due sopralluoghi a Castel dell’Ovo. Pervenimmo ad un accordo verbale, che soddisfaceva pienamente entrambe le parti. Successivamente presentammo un progetto completo al Comune e ci attivammo anche per ottenere i prestiti del caso da vari musei internazionali. Lavorammo sulla parola, convinti di adoperarci per un committente serio.
Invece, cos’ stato del progetto di Linea d’ombra?
Dimostrata una certa urgenza nel chiudere il pacchetto-mostra, l’assessorato alla Cultura si dileguato nel nulla. Ancora adesso non mi spiego i motivi di un comportamento simile da parte di un potenziale committente istituzionale, che non si premurato di inviarci una lettera, n di comunicarci almeno telefonicamente un cos repentino ripensamento. Mancanza di fondi? Da anni gli enti pubblici sono tra i nostri committenti, e non ho mai riscontrato problemi di sostanza e di metodo. Una metropoli, semmai, potrebbe disporre di fondi maggiori per la cultura. Ma se a mancare sono la volont di seguire un progetto culturale sul lato politico e quella di pervenire a decisioni di carattere istituzionale....



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news