LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Precari 12 mila statali. I sindacati: assumeteli
Pie. P.
Il Messaggero 22/02/2004

ROMA - Come la scuola, anche i ministeri sono pieni di precari. Secondo un conte aggiornato ce ne sono quasi 12 mila: ben 7.500 sono trimestrali in servizio ai Beni culturali, agli Interni, alla Giustizia, alla Protezione civile e in altre amministrazioni; altri 1.600 lavorano nelle agenzie fiscali (ex ministero delle Finanze), in particolare all'agenzia del Territorio; infine ci sono 2.600 Isu, lavoratori socialmente utili, quasi tutti presenti al ministero dei Beni culturali.
Il ricorso ai contratti a termine non cosa nuova nella pubblica amministrazione. Negli ultimi anni la pratica si diffusa ancora pi di prima in conseguenza del blocco delle assunzioni. Ma proprio il blocco delle assunzioni rende ancora pi ardua la regolarizzazione del rapporto per chi lavora a tempo determinato da anni.
Il blocco, come si sa, non mai assoluto. Ogni anno ci sono le deroghe. L'altro giorno il ministro della Funzione pubblica Luigi Mazzella ha annunciato che per il 2004 le assunzioni a tempo indeterminato saranno 9 mila. E' semplicemente il risultato di un calcolo matematico: la Finanziaria ha previsto 280 milioni di euro per i nuovi assunti, cifra che divisa per la retribuzione media fa appunto 9 mila nuovi dipendenti.
Rispetto alle dimensioni della pubblica amministrazione, 9 mila assunzioni sono pochissime, quasi niente. Oltretutto solo una piccola parte dei neoassunti finir nei ministeri. Quasi il 90% dovrebbero essere destinati alle forze di sicurezza: Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia penitenziaria. Alle altre amministrazioni solo i resti.
Queste assunzioni verranno assegnate per concorso pubblico. Concorsi da bandire, ma anche concorsi gi conclusi. Esiste infatti una nuova categoria di precari: i vincitori di concorso in attesa di occupare il loro posto, bloccati dal blocco delle assunzioni.
Per loro qualche finestra ogni tanto si apre. Ma per i precari veri e propri, gli assunti a termine, non si vedono spiragli. Le deroghe al blocco, come visto, sono poche; quelle poche sono assegnate per concorso, e al momento non si prevedono corsie preferenziali per i precari.
Ecco perch nelle prossime settimane Cgil, Cisl e Uil intendono porre la questione al governo. Ricordando fra l'altro che una vecchia legge ordina alle amministrazioni di riservare agli Isu il 30% dei posti disponibili.




news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news