LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lombardia, terra di fortezze e di castelli
Viviana Daloiso
Avvenire - cronaca Milano 28/3/2004

C'era una volta un antico castello...e c' ancora. Accerchiato da un uliveto di oltre mille piante, come quello di Vezio, che dall'XI secolo osserva le onde del lago di Como infrangersi ai suoi piedi. O intriso di battaglie e complotti, come quello Visconteo di San Vito, i cui splendidi cicli procacciniani di affreschi e le preziose armature spagnole raccontano la potenza che fu del Ducato di Milano. O ancora ricoperto da edere secolari e nascosto in una radura, solitario, come quello di Grumello. Gi, perch la Lombardia, con la sua anima medievale, soprattutto una terra di grande storia. E per non farla dimenticare, da oggi alcune tra le pi suggestive dimore della regione riapriranno i battenti ai visitatori dopo il lungo riposo invernale, rinnovale. Merito dell'Associazione Castelli & Ville aperti, che quest'anno, in collaborazione con la Regione, ha deciso di legare alla fruizione culturale del patrimonio artistico conservato in questi luoghi una serie di iniziative a sorpresa: dai concerti agli spettacoli teatrali, dalle mostre ai laboratori, dalle degustazioni alle rievocazioni storiche e alle feste in costume. L'obiettivo principale dell'iniziativa - ha spiegato il presidente dell'associazione, Cesare Fera - quello di promuovere e valorizzare i beni culturali lombardi dando loro vita, mettendoci dentro qualcosa che parli alle persone. Come l'evento Caravaggio: una mostra
impossibile che oggi, in occasione dell'apertura della stagione 2004, animer i saloni del Castello di Grumello (tei. 035 4420817). Realizzata da Rai Educational, la mostra nasce dall'idea innovativa di riprodurre, con strumenti digitali, le celebri opere dell'artista milanese che sono sparse in diversi musei nazionali e internazionali: Si tratta di creare un invito di grande efficacia a conoscere l'arte - ha sottolineato il curatore, Renato Parascandolo -e i castelli e le dimore costituiscono il contesto perfetto per consentire questo approccio. A ci si aggiungano tecniche di precisione, retro illuminazioni, tonalit di colore suggestive e il gioco fatto: un'atmosfera unica, capace di riportare il visitatore indietro di secoli, dentro i quadri stessi, tra Bacco e il Giovane che suona il liuto, passando per la Cena di Emmaus. Chi parteciper all'iniziativa, tra l'altro, verr omaggiato della nuova Castelli Pass, tessera associativa che permetter al possessore di visitare tutti i gioielli del circuito con uno sconto sul biglietto d'ingresso.
Oggi apriranno le loro antiche porte anche il Castello di Vezio, con le sue magiche rievocazioni storiche, e quello di Vigevano, con visite guidale e banchetti, letture poetiche rinascimentali, feste in costume e laboratori didattici, l via via, di settimana in settimana, il Castello di Bellinzona, Forte Montecchio e Forte Fuentes a Colico, Villa di Isola del Garda, Palazzo Torri... e tra parchi e scalinate, la cultura diventa piacere.

Una finestra aperta sulla Lombardia
L'Associazione Castelli & Ville aperti in Lombardia nata nel 1997 dall'idea di alcuni responsabili di dimore storiche aperte al pubblico che decisero di riunirsi per presentare un nuovo e unico circuito turistico e culturale. Un progetto che negli anni ha
rafforzato l'immagine della regione come terra dal ricchissimo patrimonio storico e artistico e che ha promosso la diffusione delle tradizioni locali attraverso la creazione di incontri, eventi e rassegne di vario genere. Attualmente l'Associazione conta 38 dimore.
CULTURA
Autunno letterario, davanti ai caminetti
Per i mesi autunnali, carichi di nostalgia, l'appuntamento nei castelli e nell fortezze lombarde con le Serate letterarie. Si tratta di occasioni in cui poeti, scrittori, artisti, attori e personalit del mondo letterario leggeranno e interpreteranno, al caldo del fuoco che arde negli
antichi caminetti, poesie e brani di prosa. Oppure disquisiranno su opere che si riallacciano al passalo della vetusta dimoia, composte da ospiti illustri che hanno intrattenuto un rapporto con i luoghi prescelti. Ospiti degli antichi signori che favano a gara nel sostenere l'ingegno di artisti e letterati.
I NONNI
A spasso gratis bambini e anziani
Gli itinerari artistici e culturali spesso diventano occasione di condivisione, soprattutto familiare. Per questo motivo, il 25 e il 26 settembre la maggior parte delle ville e dei castelli lombardi ospiteranno gratuitamente i bambini che si presenteranno accompagnali dai pi opri nonni. Un'occasione per avvicinare due generazioni diverse - ha spiegato la responsabile degli eventi dell 'Associazione Castelli & Ville aperti - attraverso la cultura e la riscoperta di un passato comune. Ad aderire all'iniziativa saranno il Castello di Sant'Angelo Lodigiano, il Castello di Vezio, Rocca Lonato, il Castello di Brescia, Palazzo Torri, Palazzo Gonzaga Guerrieri, Palazzo Arese Borromeo, Palazzo Vertemate Franchi, il Castello di Masnago, il Castello Visconti di San Vito, Villa Carlona, Palazzo Sassi e ancora VillaVisconti Venosta, il Castello di Bornato, Porte Fuentes e Forte Montecchio.



news

06-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 6 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news