LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Il nuovo codice dei Beni culturali in un convegno dei Lions: Salviamo i centri storici
La Gazzetta del mezzogiorno 19-APR-2004

Nuove regole dal Primo maggio. Dibattito a Trani.

Dal 1 maggio cambiano le regole e, per la tutela dei centri storici si prospetta una situazione diversa.
La Puglia disseminata di borghi antichi, scrigni che racchiudono le nostre radici culturali e potenziali turistici ed economici notevoli, si confrontata ieri sera nel corso di una manifestazione del Distretto Lions 108/AB Apulia.

Punto d'osservazione privilegiato la sala conferenze del castello svevo di Trani, perfettamente restaurato, e inserito in un contesto di borgo antico valorizzato e vitale. Ma nel percorso di riflessione, voluto dal governatore distrettuale avv. Giuseppe Vinelli, sono emersi fra luci ed ombre elementi che dovranno guidare le amministrazioni comunali nei prossimi passi con la nuova legislazione.
Il nuovo codice dei beni culturali arriva dopo anni di leggi tampone che, a volte, hanno respinto lo sviluppo programmato senza favorire la tutela dei centri storici - ha evidenziato Gianmarco Iacobitti, Sovrintendente beni architettonici e paesaggio. Bisogna uscire dal filone dell'emergenza e mirare ad un regolamento edilizio benfatto, verificato dalla Sovrintendenza in fase di pianificazione. E poi applicato, e controllato, dalle amministrazioni locali.

Molto pi prudente e meno ottimista, invece, il parere espresso dal prof. Enrico Guidoni, docente di Storia delle Citt alla III Universit di Roma.
Il nuovo codice apre pochi spiragli ai centri storici, e guarda solo a parti di particolare pregio o interesse pubblico - ha detto Guidoni. A questo punto si pu almeno cercare di ritardare la loro distruzione, e i sindaci possono fare molto.

Un confronto vivace fra posizioni differenti che, senz'altro, non caduto nel vuoto dato che oltre ai soci Lions di 29 Club pugliesi erano presenti numerosi amministratori pubblici fra i quali il sindaco di Corate Luigi Perrone ed il vice sindaco di Trani Mauro Scagliarmi.
Gli interventi del prof. Dino Borri, direttore del Dipartimento di architettura ed urbanistica del Politecnico di Bari, e del docente Michele Capozza, hanno messo a fuoco la situazione di Moffetta (con il suo centro storico devastato da crolli di un patrimonio pubblico troppo esteso ed ingestibile), evidenziando la necessit di non valutare solo gli interventi architettonici. Un no fermo, insomma, all'approccio che non tenga conto dell'intero contesto storico sociale per il quale il punto di partenza devono essere le fonti per lo studio dei centri storici, sulle quali il dott. Giuseppe Ribenedetto (direttore dell'Archivio di Stato) ha proposto un'ampia panoramica illustrando secoli di documenti custoditi con cura e, ora, utilissimi nella valorizzazione dei centri storici.



news

18-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 18 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news