LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NAPOLI - Rifiuti sulle vie del Maggio e tiro a bersaglio sui turisti a bordo del bus panoramico
Fabio Jouakim
Il Mattino, 24-04-2004

Rifiuti e spazzatura nelle vie dellarte.

Il Maggio dei Monumenti debutta tra turisti scippati, traffico, caos e teppisti che lanciano pietre contro i nuovi bus scoperti.

Oggi al via le prime iniziative del programma culturale promosso dal Comune di Napoli, mentre nel pi classico percorso dei decumani cambia poco, e il degrado che si offre ai turisti sempre lo stesso, se non peggio.

Ieri mattina, poi, un blitz in piena regola stato messo a segno da parte di una banda di ragazzini in piazza del Ges: una pietra viene lanciata allindirizzo di un turista che, a bordo del bus a due piani, era in piedi nel tentativo di filmare la chiesa del Ges e quella di Santa Chiara.

Luomo stato colpito a una gamba dal sasso lanciato con violenza dai ragazzini. E come se non bastasse la stessa piazza del Ges diventa anche un campo dove giocare partite di rugby, sempre a due passi da turisti e visitatori.

----------------------------------
Iniziano oggi i percorsi e le visite guidate del Maggio dei monumenti, con il weekend dedicato a Le luci e i colori.
Dopo la pioggia di polemiche gi caduta sul livello della manifestazione, ieri arrivato il sole: la stupenda giornata ha invitato molti turisti a restare in maniche corte.

Il primo assaggio del Maggio tra i Decumani, aspettando lesame del weekend, registra i soliti nei, tra degrado, rifiuti e sosta selvaggia.
Ma c unaggiunta non da poco: quella degli agguati al Sightseeing, il bus scoperto a due piani che guida i visitatori - traffico consentendo - alla scoperta dei tesori napoletani, iniziativa che sta riscuotendo un grande successo.

Finora le bande di ragazzini in strada si erano limitate agli sfott e a qualche insulto - chiss poi perch - spediti allindirizzo dei passeggeri del bus rosso. Ieri mattina, per, si passati al lancio di pietre, quando il bus ha attraversato piazza del Ges. Il turista, che in piedi stava filmando la chiesa del Ges Nuovo, stato colpito a una gamba dal sasso.

Il conducente del bus non ha fatto in tempo ad accorgersene, visto che il lancio venuto dalla parte posteriore.
Quando non piovono pietre, sono pallonate. Dieci giorni fa un uomo, abbattuto da un tiro potente, ha riportato la frattura del setto nasale. Ora la moda, superato il frisbee, diventato il piccolo pallone da rugby, lanciato da una parte allaltra della piazza, sfiorando i passanti.
Tremende bordate anche allinterno di Santa Chiara, mentre i turisti che escono dal chiostro maiolicato affrettano il passo per non farsi colpire.


Episodi che contribuiscono a spaventare i turisti, gi terrorizzati dalla microcriminalit, ora anche al femminile: di recente spopola, nel tratto che va da piazza del Ges a piazza San Domenico, una banda di borseggiatrici, tutte tra i trenta e i quarantanni, che si piazzano alle spalle della vittima e, mentre fingono di apprezzare la magnificenza del monumento che hanno di fronte, ti sfilano il portafoglio.

In mattinata, al vico Monte di Piet, un vigilante riesce a sventare una rapina ai danni di uno studente di Sociologia; stessa sorte era destinata alla mamma dellattore e regista Leonardo Pieraccioni, recentemente in visita a Napoli, ma un commerciante mise in fuga il giovane rapinatore.
Dietro ledicola gestita in piazza dal giornalaio-speaker radiofonico Antonio Bertani, la puzza toglie il respiro: il marciapiede viene usato come bagno pubblico. Stessa sorte per un contenitore di rifiuti a S.Pietro a Majella, a un passo dal conservatorio. A dire il vero, non c un solo bagno pubblico in tutto il percorso turistico, a disposizione delle centinaia di ragazzi in gita scolastica, che arrivano in particolare dal Sud. Anche i rossi cestini a forma danfora sono stracolmi, nonostante il gran lavoro degli operatori ecologici, presenti in forza ai Decumani e che scontano anche lincivilt di qualche commerciante che scarica fuori orario. Forse ci vorrebbe qualche multa: ma mentre abbondano le divise dellAsa, non cos per quelle dei vigili urbani, forse a causa della recente bufera al vertice. E allimbocco di piazza del Ges scomparso anche il presidio a protezione dellisola pedonale.
Anche a piazza Miraglia i cestini rossi sono pieni, ma verranno svuotati. Le sei anfore che cerano in piazza del Ges sono scomparse, mentre - per fortuna - resiste il cestino davanti al campanile di Santa Maria Maggiore (della Pietrasanta), uno dei monumenti pi antichi della citt e che oggi eccezionalmente sar al centro di una visita guidata (partenze da piazza del Ges, presso la postazione del Suor Orsola Benincasa, alle ore 10 e alle 11.30). Per una tappa da godersi, ce n unaltra che salta, la visita guidata alla Grotta di Seiano (prevista alle 10 e alle 11). Causa di forza maggiore: la frana del costone ha reso discesa Coroglio non transitabile, il nuovo appuntamento alle 11 in discesa Gaiola per visitare larea dei teatri.



news

13-12-2019
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 13 DICEMBRE 2019

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

29-08-2019
Da Finestre sull'arte vi segnaliamo...

25-08-2019
Sul Financial Times si parla dei provvedimenti Bonisoli

22-08-2019
Trasferito il Soprintendente di Pisa che si era opposto alle bancarelle in piazza dei Miracoli

20-08-2019
In Finestre sull'arte: Gli accorpamenti della riforma Bonisoli affosseranno definitivamente i musei piccoli?

20-08-2019
Caos musei. Nel sito Emergenza Cultura vi segnaliamo...

16-08-2019
Da Finestre sull'arte: Musei, tutti gli accorpamenti decisi da Bonisoli

14-08-2019
Bonisoli firma decreto musei, ecco cosa prevede

01-07-2019
APPELLO - Per il parco archeologico dell'Appia Antica

30-06-2019
Documento dell'API sulla riforma del Ministero: riorganizzazioni perenni

27-06-2019
La FCdA per il Museo Etrusco di Villa Giulia e il Parco Archeologico dell'Appia Antica

26-06-2019
Firenze, l'annuncio di Bonisoli: "Accademia formerà polo unico con gli Uffizi"

21-06-2019
Lorenzo Casini sulla riforma del Ministero: Linsostenibile leggerezza ovvero la nuova riorganizzazione del Ministero per i beni e le attività culturali (Mibac)

05-06-2019
Alinari. Quale destino per la più grande raccolta museale di fotografie in Italia? Un comunicato della SISF

30-05-2019
Bando per il premio Silvia Dell'Orso 2019: scadenza 30 settembre

07-05-2019
Dal blog di Carlo Pavolini: Luca Nannipieri e l'abolizione delle Soprintendenze

25-03-2019
Pisa. Bonisoli: Sarà trovata soluzione per ambulanti ma non in piazza Miracoli

25-03-2019
E' mancato questa mattina Andrea Emiliani

28-02-2019
Associazione culturale Silvia Dell'Orso: VIII edizione di Visioni d'arte

26-02-2019
Mai più bancarelle in piazza dei Miracoli. Firmate l'appello

14-02-2019
Appello. Contro lo smantellamento dello Stato Italiano

13-01-2019
Per unarcheologia fuori dallimpasse. Lettera al Ministro Bonisoli di API (Archeologi Pubblico Impiego)

11-01-2019
Sulla riforma delle Soprintendenze e dei musei di archeologia. Dichiarazione di archeologi accademici Lincei

29-12-2018
Per un rafforzamento delle soprintendenze uniche

Archivio news