LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

NAPOLI - Rifiuti sulle vie del Maggio e tiro a bersaglio sui turisti a bordo del bus panoramico
Fabio Jouakim
Il Mattino, 24-04-2004

Rifiuti e spazzatura nelle vie dellarte.

Il Maggio dei Monumenti debutta tra turisti scippati, traffico, caos e teppisti che lanciano pietre contro i nuovi bus scoperti.

Oggi al via le prime iniziative del programma culturale promosso dal Comune di Napoli, mentre nel pi classico percorso dei decumani cambia poco, e il degrado che si offre ai turisti sempre lo stesso, se non peggio.

Ieri mattina, poi, un blitz in piena regola stato messo a segno da parte di una banda di ragazzini in piazza del Ges: una pietra viene lanciata allindirizzo di un turista che, a bordo del bus a due piani, era in piedi nel tentativo di filmare la chiesa del Ges e quella di Santa Chiara.

Luomo stato colpito a una gamba dal sasso lanciato con violenza dai ragazzini. E come se non bastasse la stessa piazza del Ges diventa anche un campo dove giocare partite di rugby, sempre a due passi da turisti e visitatori.

----------------------------------
Iniziano oggi i percorsi e le visite guidate del Maggio dei monumenti, con il weekend dedicato a Le luci e i colori.
Dopo la pioggia di polemiche gi caduta sul livello della manifestazione, ieri arrivato il sole: la stupenda giornata ha invitato molti turisti a restare in maniche corte.

Il primo assaggio del Maggio tra i Decumani, aspettando lesame del weekend, registra i soliti nei, tra degrado, rifiuti e sosta selvaggia.
Ma c unaggiunta non da poco: quella degli agguati al Sightseeing, il bus scoperto a due piani che guida i visitatori - traffico consentendo - alla scoperta dei tesori napoletani, iniziativa che sta riscuotendo un grande successo.

Finora le bande di ragazzini in strada si erano limitate agli sfott e a qualche insulto - chiss poi perch - spediti allindirizzo dei passeggeri del bus rosso. Ieri mattina, per, si passati al lancio di pietre, quando il bus ha attraversato piazza del Ges. Il turista, che in piedi stava filmando la chiesa del Ges Nuovo, stato colpito a una gamba dal sasso.

Il conducente del bus non ha fatto in tempo ad accorgersene, visto che il lancio venuto dalla parte posteriore.
Quando non piovono pietre, sono pallonate. Dieci giorni fa un uomo, abbattuto da un tiro potente, ha riportato la frattura del setto nasale. Ora la moda, superato il frisbee, diventato il piccolo pallone da rugby, lanciato da una parte allaltra della piazza, sfiorando i passanti.
Tremende bordate anche allinterno di Santa Chiara, mentre i turisti che escono dal chiostro maiolicato affrettano il passo per non farsi colpire.


Episodi che contribuiscono a spaventare i turisti, gi terrorizzati dalla microcriminalit, ora anche al femminile: di recente spopola, nel tratto che va da piazza del Ges a piazza San Domenico, una banda di borseggiatrici, tutte tra i trenta e i quarantanni, che si piazzano alle spalle della vittima e, mentre fingono di apprezzare la magnificenza del monumento che hanno di fronte, ti sfilano il portafoglio.

In mattinata, al vico Monte di Piet, un vigilante riesce a sventare una rapina ai danni di uno studente di Sociologia; stessa sorte era destinata alla mamma dellattore e regista Leonardo Pieraccioni, recentemente in visita a Napoli, ma un commerciante mise in fuga il giovane rapinatore.
Dietro ledicola gestita in piazza dal giornalaio-speaker radiofonico Antonio Bertani, la puzza toglie il respiro: il marciapiede viene usato come bagno pubblico. Stessa sorte per un contenitore di rifiuti a S.Pietro a Majella, a un passo dal conservatorio. A dire il vero, non c un solo bagno pubblico in tutto il percorso turistico, a disposizione delle centinaia di ragazzi in gita scolastica, che arrivano in particolare dal Sud. Anche i rossi cestini a forma danfora sono stracolmi, nonostante il gran lavoro degli operatori ecologici, presenti in forza ai Decumani e che scontano anche lincivilt di qualche commerciante che scarica fuori orario. Forse ci vorrebbe qualche multa: ma mentre abbondano le divise dellAsa, non cos per quelle dei vigili urbani, forse a causa della recente bufera al vertice. E allimbocco di piazza del Ges scomparso anche il presidio a protezione dellisola pedonale.
Anche a piazza Miraglia i cestini rossi sono pieni, ma verranno svuotati. Le sei anfore che cerano in piazza del Ges sono scomparse, mentre - per fortuna - resiste il cestino davanti al campanile di Santa Maria Maggiore (della Pietrasanta), uno dei monumenti pi antichi della citt e che oggi eccezionalmente sar al centro di una visita guidata (partenze da piazza del Ges, presso la postazione del Suor Orsola Benincasa, alle ore 10 e alle 11.30). Per una tappa da godersi, ce n unaltra che salta, la visita guidata alla Grotta di Seiano (prevista alle 10 e alle 11). Causa di forza maggiore: la frana del costone ha reso discesa Coroglio non transitabile, il nuovo appuntamento alle 11 in discesa Gaiola per visitare larea dei teatri.



news

25-09-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 settembre 2020

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

27-07-2020
Il Consiglio Direttivo dell'Associazione Italiana di Studi Bizantini su Santa Sofia

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

Archivio news