LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

URBANIZZAZIONE - Istat: XVII Rapporto annuale.

Istat: XVII Rapporto annuale. Dati aggiornati su commercio estero e vendite

(regioni.it) LIstat rende noti i dati di sintesi del suo rapporto annuale statistico 2008 e nel contempo pubblica anche i dati economici aggiornati sul commercio estero e sulle vendite al dettaglio. Le esportazioni verso i Paesi extra Ue ad aprile sono diminuite dello 0,7% rispetto a marzo e del 20,5% rispetto ad aprile 2008. L'Istat precisa che le importazioni sono diminuite del 2,8% rispetto a marzo e del 29,6% rispetto ad aprile 2008. Il calo tendenziale delle importazioni e' il piu' consistente dal 1993. Ad aprile il saldo e' stato negativo per 76 milioni di euro, con una notevole riduzione rispetto al disavanzo di 1.774 milioni di aprile 2008. ''Prima o poi la crisi terminera', ma bisogna essere preparati, sapere dove intervenire, essere pronti a rispondere''. Sulla base di cio', non servono ''interventi a pioggia per tutte le imprese'', ma mirati per ''quelle che vanno bene, che esportano''. Di questo si e' detto convinto il presidente dell'Istat, Luigi Biggeri, nel corso della presentazione del XVII Rapporto annuale dell'Istituto di Statistica sulla situazione del Paese nel 2008. Biggeri ha aggiunto, ''bisogna favorire, ma non in generale, le esportazioni, quelle che gia' sono sul mercato, che differenziano i prodotti e le aree geografiche, quelle cioe' che ci faranno uscire dalla crisi''. Occhi puntati su occupazione, reddito, urbanizzazione e immigrazione.


..............

URBANIZZAZIONE
Infine continua l'espansione delle aree urbanizzate in Italia: Molise, Puglia, Marche, Basilicata insieme al Veneto sono le regioni in cui la corsa all'edificazione e' piu' accentuata. Lo rileva sempre il Rapporto annuale dell'Istat sulla situazione del paese, sottolineando che quest'espansione si e' verificata spesso ''in assenza di pianificazione urbanistica sovracomunale''.
Tra il 2001 e il 2008, limitatamente alle regioni per le quali e' gia' in corso il processo di perimetrazione delle aree urbanizzate - si legge nel rapporto -, la superficie edificata e' aumentata in misura piu' consistente in Molise (18%) e in Puglia, Marche e Basilicata (il 12% e il 15%). In Veneto, che sia' nel 1991 condivideva con la Lombardia il primato della regione ''piu' costruita'' d'Italia, le superfici edificate sono cresciute ancora del 5,4%, ''approssimando situazioni di saturazione territoriale'', segnala l'Istat. Con Lazio e Puglia - specifica ancora il rapporto - il Veneto e' anche la regione dove in assoluto si e' costruito di piu', con oltre 100 chilometri quadrati di nuove superfici edificate.
Considerando il periodo 1995-2006, i comuni italiani hanno rilasciato in media permessi di costruire per 3,1 miliardi di metri cubi (22,3 metri cubi all'anno per abitante), il 40% dei quali per edilizia residenziale, il resto per attivita' produttive.

NOTIZIA DA NEWSLETTER www.regioni.it
http://www.regioni.it/newsletter/newsletter.asp?newsletter_data=2009-05-26&newsletter_numero=1376#art4#art4

AL LINK SOTTOSTANTE IL VOLUME COMPLETO:

http://www.istat.it/dati/catalogo/20090526_00/


news

04-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 4 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news