LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

UIR: AURELIO REGINA: NUOVI VINCOLI AL PRG DI ROMA CI FANNO TORNARE INDIETRO
10-07-09 (ASCA)

Roma, 10 lug - Mettere nuovi vincoli al piano regolatore di Roma farebbero tornare indietro la citta'. E' quanto afferma il presidente degli industriali di Roma, Aurelio Regina, in un intervento sul quotidiano Il Tempo.

''Da mesi ripeto che la forza della Capitale, il suo impulso acceleratore che non vuole attenuarsi neppure nelle fasi di piu' difficile congiuntura economica sono impressi nella cultura di una citta' che tiene insieme produttivamente le proprie differenze e le proprie articolazioni'' afferma Regina sottolineando che ''queste articolazioni hanno molti nomi: antico e moderno; industria e servizi; burocrazia e innovazione; centro storico e centralita' metropolitane. In altri contesti, anche di grandi realta' urbane internazionali, questi dilemmi sarebbero stati risolti a vantaggio dell'uno o dell'altro termine: citta' d'arte, vissuta come uno dei piu' stupefacenti musei del mondo, oppure citta' mercato del proprio patrimonio che consuma irrimediabilmente la propria memoria''.

''A Roma non e' stato cosi', e non si e' trattato di un fatto straordinario, ma di scelte che pure nelle loro difficolta', nelle inammissibili lunghezze temporali, nei troppo complessi iter di approvazione, (ben oltre quarant'anni per un Nuovo Piano Regolatore) hanno realizzato all'interno della sua superficie comunale due terzi di 'open area': il piu' grande spazio aperto non edificabile che una citta' possa vantare in Italia ed in gran parte dell'Europa.

Il Piano ha saputo coniugare lo sviluppo della citta' e la sua modernizzazione con la storia, poggiando le sue fondamenta sul quel principio delle ''invarianti'' che hanno permesso di evitare una crescita puramente numerica di Roma.

Porre nuovi vincoli su un territorio ampiamente valorizzato dal punto di vista ambientale, verificato attraverso un lungo percorso che ha visto realizzarsi quattro passaggi fondamentali (le due Varianti, il Sistema Regionale dei Parchi e il Piano Paesistico Regionale), corrisponde ad intraprendere una strada a ritroso, dopo aver gia' compiuto importantissimi salti in avanti''.

''E' un modo, poi, per contrastare il cammino della legge su Roma Capitale e di tutto il processo federalista avviato, che amplifica enormemente l'efficacia delle politiche urbanistiche, e non soltanto di queste, del Comune nei confronti dello Stato. E' un modo per disorientare le attivita' imprenditoriali che hanno bisogno di verita' e non di compensazioni. Di regole e non di casualita'. E' infine una rinuncia alla certezza del diritto e alla capacita' di riconoscere che non si possono rimettere continuamente in discussione i diritti acquisiti, che restano la base della spinta imprenditoriale. La rapidita' delle decisioni, la chiarezza delle scelte e dei metodi, la considerazione degli effetti reali dell'imposizione di condizioni impreviste - in un parola le vere semplificazioni - nel rispetto delle regole, sono tutti elementi indispensabili a non bloccare opere di urbanizzazione reale, mettendo in isolamento i motori dell'economia di Roma''.

''Non esiste un problema di dislocazione di spazi e di costruito, ma di comprensione di quanto da tempo sta gia' avvenendo nelle citta' capitali in aree diverse del mondo.

Roma deve dunque assumere oggi una funzione di assoluta centralita' politica e imprenditoriale nei nuovi processi di sviluppo, come peraltro sta gia' accadendo, indipendentemente dal ruolo che e' in gioco nelle relazioni fra stati nazionali e governi locali''.

red-did/sam/bra



news

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

05-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 5 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news