LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Lazio e Friuli verso varo "Piano edilizia"
www.regioni.it (red/17.07.09)

La Giunta regionale del Lazio il 16 luglio ha approvato i 23 punti del Piano Casa, che a breve sar discusso e probabilmente approvato anche dal Consiglio regionale.

Un provvedimento che ratifica l'accordo tra Stato e Regioni nell'ottica della ripresa economica, che si pone l'obiettivo della semplificazione amministrativa e che cerca una soluzione all'emergenza abitativa con le disposizioni in materia di Housing Sociale.

Io credo che le regioni e il governo" sul Piano Casa "hanno fatto una grande patto, nel rispetto delle competenze, pensando all'Italia e alla crisi", ha detto il presidente della Regione Lazio, Piero Marrazzo, al termine della conferenza stampa con cui e' stata presentata la proposta di legge regionale."Di fronte alla crisi", ha aggiunto Marrazzo, c'e' bisogno di trovare punti che uniscano opposizione e maggioranza. Non ho paura ne' di scontentare il governo", ha concluso Marrazzo, "ne' di condividere qualcosa con il governo. Io voglio condividere con i cittadini".

''Rivendichiamo politicamente questa legge, e' un provvedimento manifesto di una linea politica'', perch andando ''al di la' di una semplice norma di regolamento, vuole avere una forte logica anticongiunturale contro la crisi e disegnare il futuro del territorio, sia per quanto riguarda il diritto dei cittadini all'abitazione che le richieste delle imprese'', ha detto ancora il presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo.

Ci siamo resi conto che serviva qualcosa di pi oltre ai grandi strumenti come il Piano regolatore. Questo piano da' forza e vigore ad un settore economico chiedendogli al contempo di essere innovativo, dalla bioedilizia alle fonti sostenibili, fino all'housing sociale. Nel disegnare i profili dei territori - ha proseguito -, i centri storici, le coste, abbiamo abbattuto qualsiasi ideologia e ci siamo applicati al diritto del cittadino ad avere una casa, collegandolo alla difesa dell'ambiente''.

''E' un testo su cui chieder alla maggioranza di costruire una forte compattezza - ha aggiunto - per farlo approvare nel minor tempo possibile in Consiglio regionale e rispettare i termini che il governo ci ha chiesto''.


La Regione - spiega l'assessore alle Politiche della Casa della Regione Lazio, Mario Di Carlo - si e' impegnata nella costruzione di 30mila nuovi alloggi, che saranno edificati sia da operatori pubblici che privati. Le famiglie che vi accederanno pagheranno una quota di 500-550 euro al mese per una casa dal valore di 150mila euro. Quando avranno terminato di pagare potranno decidere se restare semplici inquilini, lasciando che l'Ater acquisti la casa, o se diventare loro stessi i proprietari riscattandola".


Questo sar possibile - ha spiegato di Carlo - grazie ad un voucher di 15mila euro che la Regione metter all'inizio del contratto. Inoltre abbiamo gi raggiunto un accordo con le principali banche italiane per i finanziamenti".


"Dobbiamo abbattere - ha proseguito l'assessore alla Casa - le lungaggini amministrative che portano i tempi per la costruzione di nuovi alloggi fino a 14 anni: insieme alla mancanza di aree destinate e' questo che ha impedito fino ad oggi di costruire edilizia sociale. I soldi ci sono, abbiamo 500 mln di euro a disposizione piu' 270 di progetti gia' approvati e che vanno realizzati".


Anche la Regione Friuli-Venezia Giulia marcia a tappe forzate verso lapprovazione di un codice regionale per ledilizia.

L'assessore regionale alle Autonomie locali e Pianificazione territoriale Federica Seganti ha sottoposto il 16 luglio alla Giunta, che l'ha accolto, il Codice regionale dell'Edilizia cos come e' stato approvato dal Consiglio delle Autonomie locali. E' l'ultimo atto prima di consegnare il documento alla IV Commissione consigliare, che dovr esprimere il suo parere prima dell'approvazione del Consiglio regionale. Sta quindi completando velocemente il suo iter un disegno di legge che, ha dichiarato l'assessore, e' stato pensato e predisposto per andare incontro alle esigenze dei cittadini ed innesta un percorso virtuoso di semplificazione, trasparenza e tempi certi anche in questo settore.

Le indicazioni delle Autonomie locali all'impianto legislativo confermano quelli che sono i capisaldi del Codice, che recepisce gli indirizzi del Piano Casa nazionale e consente ampliamenti sino al 35 per cento dei volumi in periferia (sino a 200 metri cubi nei centri storici) e recuperi dei sottotetti (con la possibilit di alzarlo se fuori dai centri storici). Altre novita' introdotte dal Codice sono l'esonero, in casi specifici, del contributo per il permesso di costruire, un incremento dell'attivita' libera e l'introduzione del principio del ''silenzio assenso'' (i Comuni hanno 60 giorni per rispondere e la mancata risposta equivale a parere positivo).

(red/17.07.09)



news

29-05-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 29 maggio 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

02-09-2019
Giuliano Volpe: Ci piacerebbe un ministro più educato

Archivio news