LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

La Patrimonio Spa, ecco il decreto
KWArt 16/05/2002

Gli elementi del decreto approvato dalla Camera che attengono al patrimonio artistico e culturale. Il testo dovrà passare al Senato
ROMA - La valorizzazione del patrimonio pubblico con la costituzione di due società ad hoc, lo scorporo dal bilancio dello Stato della spesa per infrastrutture: è questo il punto centrale del provvedimento di conversione del decreto cosiddetto salva-deficit, approvato oggi dalla Camera e che approda ora in Senato. Il provvedimento però comprende molti altri elementi, che vanno dal taglio dei prezzi dei farmaci all'unificazione delle scadenze fiscali, alla ricapitalizzazione dell'Alitalia. Ecco, in sintesi, gli elementi fondamentali del provvedimento (forniti tramite l’agenzia Ansa) per quel che attiene al patrimonio culturale.
Patrimonio e Infrastrutture Spa. Nascono due società per azioni pubbliche. L'obiettivo è valorizzare i beni dello Stato, da un lato, e favorire i finanziamenti di infrastrutture, dall'altro. Si tratta di una operazione di finanza pubblica articolata su due pilastri: la Patrimonio dello Stato Spa (articolo 7 del disegno di legge di conversione del decreto), che sarà controllata al 100% dal ministero dell' Economia e ha l'obiettivo di valorizzare e mettere a reddito i beni dello Stato, non solo il demanio e gli immobili ma anche e soprattutto la concessione dei diritti e i crediti; e la Infrastrutture Spa (articolo 8), che nasce come costola della Cassa Depositi e prestiti per agevolare il finanziamento di opere pubbliche coinvolgendo anche capitali privati.
Insieme le due Spa dovrebbero dare attuazione alla riforma della "Cassa", riforma varata nella finanziaria scorsa con l'obiettivo di trasformarla in uno strumento per finanziare le grandi opere infrastrutturali. Per Infrastrutture Spa, che sarà sotto il controllo della Banca d'Italia, gli aumenti di capitale saranno sottoscritti dalla cassa depositi e prestiti, a valere sulla cartolarizzazione di una parte dei propri crediti (“cartoralizzazione” è un termine economico con il quale si intende una vendita a blocchi. Ad esempio vendo 200 appartamenti, incasso subito una cifra fissata con il compratore anche se poi la vendita reale del compratore avverrà più lentamente e in fasi successive. In pratica si incassa subito).

Con questa operazione verrà scorporata dal bilancio dello Stato la spesa per infrastrutture (che sarà anche co-finanziate dal capitale privato), facendola transitare nel bilancio privatistico della Spa. Le azioni della Patrimonio spa possono essere trasferite a Infrastrutture spa o ad altre società interamente controllate dal dicastero dell'Economia.



news

25-02-2021
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 25 febbraio 2021

16-02-2021
Audizione del Professor Salvatore Settis presso Assemblea Regionale Siciliana

08-02-2021
Appello di Italia Nostra - sezione di Firenze: Manifesto Boboli-Belvedere, febbraio 2021

31-01-2021
La FCdA contro il nuovo attacco all’archeologia preventiva e l’estensione del silenzio-assenso

18-01-2021
Petizione Petizione "No alla chiusura della Biblioteca Statale di Lucca"

27-12-2020
Da API-Mibact: La tutela nel pantano. Il personale Mibact fra pensionamenti e rompicapo assunzioni

25-12-2020
CORTE CONTI: TUTELA PATRIMONIO BASATA SU LOGICA DELL’EMERGENZA

03-09-2020
Storia dell'arte cancellata, lo strano caso di un dramma inesistente, di Andrea Ragazzini

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto all’estero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

Archivio news