LEGGI
BENI IN PERICOLO
INTERVENTI E RECENSIONI
RASSEGNA STAMPA
COMUNICATI DELLE ASSOCIAZIONI
EVENTI
BIBLIOGRAFIA
STORIA e FORMAZIONE del CODICE DEI BENI CULTURALI E DEL PAESAGGIO
LINK
CHI SIAMO: REDAZIONE DI PATRIMONIOSOS
BACHECA DELLE TESI
per ricevere aggiornamenti sul sito inserisci il tuo indirizzo e-mail
patrimonio sos
in difesa dei beni culturali e ambientali

stampa Versione stampabile

Convegno: dimensione dei musei come investimento produttivo
MARKETPRESS.INFO, 20 OTTOBRE 2009

Firenze, 20 ottobre 2009 - Per Alitalia i soldi si sono trovati, idem per il colonnello Gheddafi, idem per il ponte di Messina, idem per una Tav costata il quadruplo rispetto ai preventivi: allora, se un problema di scelte, perch in un Paese come lItalia una volta tanto non si sceglie in favore della cultura?


Cos Salvatore Settis, direttore della Scuola Normale di Pisa al convegno della Regione Toscana (Oltre lo sponsor. Investire nel museo) che ha riunito ad Arezzo operatori culturali, direttori di musei, economisti, manager sulla dimensione dei musei come investimento non solo culturale ma anche produttivo.

Moderata dal giornalista Fabio Isman, la tavola rotonda iniziale ha cercato di rispondere a un quesito (Perch investire nel museo?) che secondo lassessore toscano alla cultura, Paolo Cocchi, centrale in una fase in cui il governo si ritirato da qualunque strategia nel settore e dove la cultura giudicata un fatto addirittura corruttivo. Per Cocchi la sopravvivenza delle istituzioni culturali oggi affidata anche a un necessario ripensamento, a una riforma di sistema, nei rapporti fra istituzioni pubbliche e soggetti privati mentre grandi risorse potrebbero venire da una seria politica di lotta contro levasione fiscale.

Oltre a Settis, che ha criticato il taglio ministeriale di un miliardo e mezzo sui fondi della cultura (Davvero singolare questo annullamento di risorse in favore della cultura per poi sostenere che la cultura va valorizzata) era molto atteso Mario Resca, consigliere del ministro Bondi per la valorizzazione dei beni culturali che per non intervenuto.


E la tavola rotonda (oltre a Settis e Cocchi hanno parlato il direttore di Irpet Nicola Bellini e la presidente di Federcultura Patrizia Asproni) ha visto una condivisione attorno alla necessit di una profonda modifica delle regole che, oggi, ostacolano il corretto rapporto fra beni culturali e apporti finanziari privati.

Asproni ha portato la sua esperienza di presidente dellassociazione Amici degli Uffizi (10 mila soci): c stata una radicale svolta ha detto - dopo lapertura di una succursale a Palm Beach con migliaia di americani che hanno aderito con entusiasmo non solo per aiutare un patrimonio dellumanit come il museo fiorentino ma anche grazie agli incentivi esistenti negli Usa per de-fiscalizzare le donazioni private. Asproni ha portato un altro esempio sulla incapacit italiana di trarre vantaggi economici dai beni culturali: per girare Angeli e Demoni affittando quattro giorni la reggia di Caserta, il produttore ha speso appena 50 mila euro mentre a Versailles di euro ne avevano chies ti 4 milioni.

Forse stato il commento Caserta avrebbe potuto chiedere non 50 mila euro ma un milione e la differenza avrebbe consentito molte opportunit in pi. Sullo schermo, nella sala del Centro Affari aretino, intanto passavano numerose immagini di spot commerciali che per fare profitto vendendo camicie, prosciutti, profumi, automobili utilizzano gratis quadri, sculture, paesaggi, monumenti. .



news

06-06-2020
Sicilia. Appello di docenti, esperti e storici dell'arte all'Ars: "Ritirate il ddl di riforma dei Beni culturali"

05-06-2020
RASSEGNA STAMPA aggiornata al giorno 5 giugno 2020

06-05-2020
Due articoli da "Mi riconosci? sono un professionista dei beni culturali"

05-05-2020
Confiscabile il bene culturale detenuto allestero anche se in presunta buona fede

30-04-2020
In margine a un intervento di Vincenzo Trione sul distanziamento nei musei

26-04-2020
Vi segnaliamo: Il caso del Sacramentario di Frontale: commento alla sentenza della Corte di Cassazione

25-04-2020
Turismo di prossimità, strada possibile per conoscere il nostro patrimonio

24-04-2020
Un programma per la cultura: un documento per la ripresa

22-04-2020
Il 18 maggio per la Giornata internazionale dei musei notizie dall'ICOM

15-04-2020
Inchiesta: Cultura e lavoro ai tempi di COVID-19

15-04-2020
Museums will move on: message from ICOM President Suay Aksoy

08-04-2020
Al via il progetto di formazione a distanza per il personale MiBACT e per i professionisti della cultura

06-04-2020
Lettera - mozione in vista della riunione dell'Eurogruppo del 7 aprile - ADESIONI

30-03-2020
Da "Finestre sull'arte" intervista a Eike Schmidt

30-03-2020
I danni del terremoto ai musei di Zagabria

29-03-2020
Le iniziative digitali dei musei, siti archeologici, biblioteche, archivi, teatri, cinema e musica.

21-03-2020
Comunicato della Consulta di Topografia Antica sulla tutela degli archeologi nei cantieri

16-03-2020
Lombardia: emergenza Covid-19. Lettera dell'API (Archeologi del Pubblico Impiego)

12-03-2020
Arte al tempo del COVID-19. Fra le varie iniziative online vi segnaliamo...

06-03-2020
Sul Giornale dell'Arte vi segnaliamo...

06-02-2020
I musei incassano, i lavoratori restano precari: la protesta dei Cobas

31-01-2020
Nona edizione di Visioni d'Arte, rassegna promossa dall'Associazione Silvia Dell'Orso

06-01-2020
Da Finestre sull'arte: Trump minaccia di colpire 52 obiettivi in Iran, tra cui siti culturali. Ma attaccare la cultura è crimine di guerra

06-01-2020
Dalla stampa estera di ieri: minacce di Trump contro siti culturali iraniani

20-12-2019
Riorganizzazione Mibact, Casini: non è ennesimo Lego, ma manutenzione amministrativa in continuità

04-12-2019
Libero riuso delle riproduzioni di beni culturali: articolo di Daniele Manacorda sul "Giornale dell'arte"

14-11-2019
Cosa succederà alla Biblioteca Guarneriana di S. Daniele del Friuli? Un appello dei cittadini al sindaco

04-10-2019
Unicredit mette all'asta da Christie's capolavori della sua collezione

14-09-2019
Da Artribune: Franceschini sospende i decreti Bonisoli

05-09-2019
Franceschini, il primo appuntamento al Museo della Liberazione di via Tasso

Archivio news